Giustizia: più competenze al Giudice di Pace per valore e recuperare efficienza del sistema

Giustizia: più competenze al Giudice di Pace per valore e recuperare efficienza del sistema

Inizio messaggio inoltrato:
Da: “Segretario Generale della Confederazione Giudici di Pace C.G.d.P.”
Oggetto: COMUNICATO STAMPA : L’aumento di Competenza per valore del Giudice di Pace ed il recupero di efficienza del sistema
Data: 30 marzo 2014 15:02:26 CEST

Inviamo il sotto riportato comunicato stampa per cortese, urgente pubblicazione  onde favorire il legislatore per una riforma del processo civile nell’interesse dei cittadini.
Cav. Franco Antonio Pinardi
Segretario generale e responsabile dell’Ufficio stampa della Confederazione
——–   ———  ———-     ——-    ——-
La Confederazione Giudici di Pace vede con favore il metodo adottato dal Ministro Orlando nell’individuare le soluzioni per accelerare la Giustizia civile, in quanto solo con il confronto con tutti i soggetti che partecipano al sistema Giustizia si possono trovare proposte non solo condivisibili ma anche efficaci.

Premesso questo, non si può non rilevare che nel ‘tavolo a tre gambe’ (così come definito in un articolo del Sole 24 Ore del 27 marzo), ne manca, appunto, una, ossia le rappresentanze dei Giudici di Pace.
L’assenza di rappresentanze dei Giudici di Pace in questo tavolo risulta difficilmente comprensibile sia in considerazione del fatto che ormai il 60% dei processi che interessano i cittadini, le piccole imprese, i commercianti, si celebrano innanzi al Giudice di Pace che alla luce della proposte prospettate, ossia un aumento di competenza per valore per questo magistrato.

Per questo motivo la Confederazione ha rivolto una formare richiesta al Ministro di allargare la partecipazione a questo tavolo tecnico anche alle rappresentanze dei Giudici di Pace.

Premesso questo non può non lasciare perplessi la posizione dell’avvocatura sulla proposta ministeriale di aumento di competenza in favore del Giudice di Pace genericamente motivata da un non chiarito “rischio di aumento di contenzioso in appello”.

Ci si chiede su quali elementi si fonda tale affermazione, considerando che tale aumento di contenzioso non si è verificato a seguito dell’ultimo aumento di competenza per valore del Giudice di Pace, né si è riscontrata alcuna criticità nell’affrontare anche nuove e specialistiche tematiche.
In particolare tale affermazione non trova alcun riscontro nei dati oggettivi delle impugnazioni delle sentenze del Giudice di Pace, pari al 5% dei provvedimenti emessi, come emerge dai dati delle relazioni annuali dei Presidenti delle Corti d’Appello.
Soprattutto appare non comprensibile questa posizione per quanto attiene alla materia della responsabilità civile, quando in sede penale lo stesso magistrato è competente a conoscere controversie in materia di lesioni personali colpose anche per lesioni gravi e gravissime, con il solo limite dell’evento morte e quindi senza alcun limite di valore sulle richieste risarcitorie della parte civile, senza che questa previsione abbia comportato un aumento del contenzioso in appello.

Il Giudice di Pace costituisce una valida soluzione per razionalizzare le risorse e per il funzionamento del sistema Giustizia, come ha dimostrato nel corso degli anni, ma soprattutto è una valida e, soprattutto, certa e sperimentata alternativa alla privatizzazione della Giustizia, realizzata con sistemi arbitrali, la cui efficacia  è, come si è visto con la mediazione, altamente dubbia, oltre che onerosa per i cittadini.

Le controversie decise dal Giudice di Pace investono, come già detto, le questioni che interessano le famiglie, le piccole imprese, i commercianti, ossia quella parte del paese che ha subito le conseguenze della crisi e che ci porterà al di fuori di questa ed è per questo motivo che occorre che venga garantito un sistema pubblico e soprattutto una procedura veloce (quale quella avanti a questo magistrato) che consenta di addivenire ad una giusta e soprattutto rapida decisione.

Confederazione Giudici di Pace- C.G.d.P.
Il Direttivo Nazionale

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento