Fumata bianca per il CDA di Fiere di Parma: Confermati Franco Boni, Presidente, e Marco Manfredi, Vice

Fumata bianca per il CDA di Fiere di Parma: Confermati Franco Boni, Presidente, e Marco Manfredi, Vice

C’è chi gonfia i muscoli con le parole e c’è chi lo fa con i fatti.
Più volte abbiamo detto che ci sono in Italia troppe fiere, troppe manifestazioni medie, piccole e micro.
Se vogliamo affrontare i mercati in modo serio, se vogliamo che i buyers vengano in Italia per comprare i nostri prodotti (i buyers veri non quelli che vengono portati “spese all inclusive”,
quelli che stanno in fiera un giorno e poi vanno a fare il giro turistico dei dintorni), dobbiamo prendere a modello le strutture che fanno scuola.

Senza avere la velleità di essere i primi in tutti i settori, cominciamo con l’essere protagonisti con le manifestazioni che più interessano il Made in Italy: oltre alla moda ed
ai mobili, abbiamo l’agroalimentare, il turismo…

Ma le idee non bastano. Occorrono strutture adeguate, risorse umane e risorse finanziarie consistenti. Occorrono ancora due cose essenziali: un buon manager (anche in un ristorante oggi
è più importante un buon manager che un ottimo cuoco) e Parma ha Antonio Cellie, ed anche uno spirito di squadra affiatata che a FiereParma non manca certo.

Qualcuno dice che occorrerebbe anche comunicare, comunicare, comunicare ma siamo troppo di parte e poi sono ancora molti coloro che non sanno cosa fare per promuovere la propria
attività ed i prodotti/servizi attraverso il web.

Ci si affida ancora all’Ufficio Stampa che continuamente “spara” bordate di Comunicati “con preghiera di pronta pubblicazione”… che servono a ben poco se non sono lavorati, indicizzati,
tradotti in “Googolese”. Ma servono agli “Uffici Stampa” (spesso improvvisati e senza un minimo di professionalità) da allegare alle fatture dove vengono calcolate “un tanto al chilo”: un
articolo su Newsfood.com è equiparato ad un comunicato pubblicato su un blog del Circolo cittadino.

In bocca al lupo al nuovo CDA, in attesa di vedere ultimati i nuovi lavori che porteranno la sede di Fiere di Parma ad avere un “cartellone pubblicitario”  di oltre un chilometro, fronte
Autostrada A1.

In breve:
confermati Franco Boni alla presidenza, Marco Manfredi vicepresidente e l’AD  Antonio Cellie. Tra i consiglieri si nota l’uscita del professor Roberto
Ravazzoni ed al suo posto arriva Cesare Azzali direttore dell’Unione degli industriali di Parma in affiancamento a Giampaolo Maioli Ceo di Cariparma, Augusto Schianchi e Stefano
Secchi.

Beppe de Simone, direttore storico della Fiera di Parma, ha assunto l’incarico di amministratore delegato della Fiera di Genova.


Ecco il comunicato stampa:

Inizio messaggio inoltrato:
Data: 26 luglio 2011 12:28:25 GMT+02:00
Oggetto: Nominato  il consiglio di Fiere di Parma

 

CONTINUITA’, RISORSE  E SVILUPPO PER FIERE DI PARMA
Nominato  il consiglio di Fiere di Parma nel segno della continuità sul piano della governance e del supporto agli investimenti
 
Questi  i consiglieri nominati – per la prima volta – attraverso la presentazione di una lista unica: Cesare Azzali,  Giampiero Maioli,  Marco Manfredi,  Augusto Schianchi,
Stefano Secchi, confermati il Presidente Franco Boni e il Vice Presidente Marco Manfredi , il nuovo CDA ha dato inoltre indicazioni relativamente alla riconferma del Consigliere Delegato Antonio
Cellie, ha deliberato un aumento di capitale dei soci di  4 milioni di Euro e espresso parere favorevole all’ingresso nel capitale della Regione Emilia Romagna con un altro aumento di
capitale (dedicato) di 3 milioni di Euro. Il tutto per mantenere la solidità patrimoniale e finanziaria che ha caratterizzato il ciclo di successi degli ultimi 3 anni.
Queste delibere garantiscono che, da subito, grazie al cash flow generato nel biennio e all’aumento di capitale,  un terzo dei 43 milioni di investimento sono coperti da mezzi propri
nonostante il piano industriale già  evidenziasse la  sostenibilità di un progetto che sta completamente rinnovando il quartiere.
Il rinnovo degli organi delegati e l’intervento sul capitale sono una tappa fondamentale di un percorso che ha confermato il ruolo strategico di Fiere di Parma per l’economia del territorio e la
sintonia tra tutti i soci: la Provincia che ha eletto la fiera a hub  del marketing territoriale e driver di internazionalizzazione, Il Comune che ha fornito il supporto per adempiere agli
strumenti urbanistici in tempi straordinariamente rapidi, i Privati che hanno sostenuto e continuano a credere nella società  investendo grandi risorse e Cariparma che ha confermato
la propria fiducia e supporto finanziario, non solo come azionista, ma anche come Istituto di Credito. Non ultima la Regione che intende, con il suo ingresso nel capitale di Fiere di Parma,
rafforzare il coordinamento tra gli Enti Fieristici emiliani e sottolineare la centralità di Parma nel settore agroalimentare.
 
PER INFORMAZIONI ALLA STAMPA:
Ufficio Comunicazione Fiere di Parma
Tel:  0521 – 996241
 

Giuseppe Danielli
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento