Fissato a 554mila euro l'assestamento di bilancio della Provincia di Terni

TERNI – La Giunta provinciale ha approvato la proposta per la manovra di assestamento di bilancio che verrà posta all’attenzione del Consiglio entro il prossimo 30 novembre, nel
corso della riunione dell’Esecutivo di Palazzo Bazzani si è fatto il punto delle dinamiche finanziarie complessive dell’Ente e dell’andamento delle entrate e delle spese, riscontrando un
sostanziale rispetto delle previsioni di bilancio.

La manovra ammonta a circa 554 mila ? su un totale relativo al bilancio complessivo dell’Ente di circa 69 milioni di euro. Le disponibilità derivano da economie verificate su una
serie di servizi, dall’applicazione della percentuale prevista dalla normativa per l’utilizzazione dell’avanzo di amministrazione (circa 500 mila ? di ulteriore avanzo disponibile verrà
utilizzato secondo le indicazioni che perverranno nel corso del prossimo anno) e da maggiori entrate derivanti da trasferimenti statali e dall’approvazione di progetti comunitari in materia di
Formazione-Centri per l’impiego. Le disponibilità accertate verranno impiegate per far fronte alle esigenze complessive relative ad un progetto di cogenerazione per il riscaldamento
delle scuole, all’edilizia scolastica e civile e ad alle richieste avanzate da alcuni servizi.

La manovra è commentata positivamente dal Presidente della Provincia di Terni, Andrea Cavicchioli, e dall’Assessore al “Bilancio”, Gianni Pelini, che tengono a sottolineare
come “siano stati confermati la buona salute dell’Ente sotto il profilo economico-finanziario, il rispetto del “Patto di stabilità” nelle sue varie componenti e la correttezza nella
gestione complessiva. Una situazione
-concludono- che ha consentito, nel corso dell’anno, di sviluppare una positiva politica di investimenti e di tener conto degli impegni assunti e
degli indirizzi deliberati dal Consiglio”
. L’Assessore Pelini e la Dirigente del servizio finanziario, Gioia Rinaldi, illustreranno la manovra alla competente Commissione
consiliare mercoledì 21 novembre.

Leggi Anche
Scrivi un commento