Fidel Castro morto: dittatore amato e odiato

Fidel Castro morto: dittatore amato e odiato

Fidel Castro morto: dittatore amato e odiato.
E stato un castigatore nel nome di una rivoluzione per il suo popolo oppure un affabulatore?

Indubbiamente un grande rivoluzionario che ha cambiato le sorti di Cuba e ha condizionato l’evoluzione politica del mondo intero.

Ha scacciato un governatore corrotto ma il prezzo della “Libertà” è stato molto alto e pagato, come al solito, dal popolo.  Ha fatto bene? Ha fatto male? La risposta non la sapremo mai. Una cosa è certa: ogni rivoluzione porta con sè grandi ideali ma anche morte e distruzione. Forse oggi non si faranno più rivoluzioni brandendo armi e forconi ma, come dice un saggio proverbio: Mai dire mai.

Il tiranno non è solo colui che governa con il terrore,  la violenza e le angherie per arricchirsi. I popoli oggi stanno subendo le nuove tirannie dei potenti che comandano il mondo con l’alta finanza, le lobbies, le multinazionali, le mafie.
Tutti indistintamente  usano nuove armi: tasse e balzelli vari, leggi ingiuste e condizionamenti attraverso i grandi mezzi di comunicazione che sono a loro libro paga, come parecchi esponenti della politica, notai, avvocati, giudici, curatori fallimentari, commercialisti…

Mai dire mai: Se non si riuscirà a trovare il modo per riequilibrare la ripartizione delle ricchezze e risolvere il problema della povertà nel mondo… potrebbe arrivare un altro Fidel, o un altro Mao, o anche un ex imbianchino coi baffetti… e che dire della moderna Turchia?

 La gente, anche la più mite e sottomessa, può sopportare tante e tante angherie ma poi arriva il punto di saturazione!

E’ morto Fidel Castro, è morto un uomo, pace all’anima sua; il mondo va avanti.

castro-e-guevara-jpg

 

Giuseppe Danielli
Direttore e Fondatore
Newsfood.com

 

 

 

Ore 17:16 di sabato 26 novembre

Ecco cosa dice Google News:


Fidel Castro

Circa 1.630.000 risultati (0,27 secondi)
Risultati di ricerca
Leggi Anche
Scrivi un commento