Ferrovie Nord: 19 milioni per sistemi di sicurezza

Lombardia – Diciannove milioni di euro per migliorare la sicurezza delle reti e dei treni delle Ferrovie Nord sono stati stanziati dalla Giunta della Regione Lombardia, su proposta
dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo «si tratta – spiega Cattaneo – di una prima tranche di interventi che riguardano la realizzazione del Sistema
Supporto alla Condotta (SSC) e il completamento dell’attrezzaggio con sistemi di blocco automatico a correnti codificate lungo le tratte Affori-Seveso-Rescaldina-Castellanza e in alcune
stazioni».

Per attrezzare tutta la rete di Ferrovie Nord con il sistema SSC è prevista una spesa complessiva di circa 45 milioni di euro.
Si sta procedendo anche con la seconda fase del progetto che riguarda l’attrezzaggio con SSC dei treni, per il quale Ferrovie Nord ha già avviato le procedure con cui individuerà
il fornitore.
Per il materiale rotabile che circolerà sulla rete ferroviaria RFI, la Regione ha già previsto e finanziato con risorse proprie l’installazione del sistema SCMT per il controllo
della marcia dei treni.
«Sta così procedendo – aggiunge Cattaneo – l’attuazione del programma di interventi per l’innalzamento del livello di sicurezza. Un programma vasto che, oltre all’adozione dei
moderni sistemi tecnologici, prevede anche opere di adeguamento delle stazioni e altri interventi».

Leggi Anche
Scrivi un commento