Fao: I Paesi delle isole pacifiche rischiano l’emergenza alimentare

Fao: I Paesi delle isole pacifiche rischiano l’emergenza alimentare

Roma – Il cambiamento climatico avrà pesanti ripercussioni sul settore agricolo, forestale ed ittico delle isole del Pacifico, con conseguente aumento dell’insicurezza alimentare e
della malnutrizione. L’avviso giunge dalla Fao, in vista del vertice di Copenaghen sul cambiamento climatico.   

Secondo il documento programmatico della Fao “Cambiamento climatico e sicurezza alimentare nel Pacifico”, preparato per il vertice della capitale danese, il cambiamento climatico avrà un
“effetto negativo moltiplicatore” in una regione che è già sotto una grande pressione ecologica ed economica.  
Le isole del Pacifico dovranno fare i conti con l’innalzamento del livello del mare, con il riscaldamento e l’acidificazione degli oceani, con alterazioni delle precipitazioni e con una maggiore
frequenza di eventi climatici estremi, quali i cicloni tropicali o prolungati periodi di siccità.  

Molti di questi eventi – continua la Fao – potrebbero avere ripercussioni negative sulla resa agricola ed ittica, e dunque sulla sicurezza alimentare.   

“I contadini non devono essere lasciati soli di fronte alle minacce del cambiamento climatico – afferma il vice direttore generale della Fao Alexander Müller – I Paesi ed i loro partner per
lo sviluppo devono far sì che essi ricevano le migliori informazioni a disposizione sulle possibili varietà di colture come pure sulle possibili diverse gestioni del terreno e delle
risorse idriche per meglio adattarsi al cambiamento climatico”.   

Il cambiamento climatico – aggiunge la Fao – minaccia anche la sostenibilità dell’industria ittica e potrebbe mettere a repentaglio la sicurezza alimentare di una regione che dipende
fortemente dal pesce. Secondo la Fao, infine, “l’impatto del cambiamento climatico unito al supersfruttamento delle risorse forestali della regione, porrà un’enorme pressione sulle
rimanenti foreste”. I governi della regione dovrebbero quindi essere aiutati a gestire in modo sostenibile le foreste ed a promuovere sistemi agroforestali integrati.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento