Faenza accoglie il terzo Mondiale di motocross

Faenza accoglie il terzo Mondiale di motocross

Dopo molti anni si apre di nuovo in Italia la stagione del grande motocross.

Sabato 28 e domenica 29 marzo, il crossodromo Monte Coralli accoglierà la prima prova del mondiale delle classi MX1 e MX2, oltre all’interessante Trofeo Ktm e, per la prima volta,
all’appassionante Veteran FIM World Cup, nel quale gareggeranno ancora alcuni piloti leggendari del motocross. L’evento ha il patrocinio della Regione Emilia-Romagna.

L’evento è stato presentato in Municipio a Faenza dal presidente del Moto Club Faenza, Gian Luca Frattini e dall’assessore allo Sport faentino, Alberto Servadei, affiancati dal pilota
bolognese Alex Salvini che sul tracciato del Monte Coralli sarà in gara tra qualche giorno ed anche ad inizio luglio in occasione del mondiale MX3 che farà pure tappa sul circuito
romagnolo, abbinato all’europeo Mx2, il 4 e 5 luglio.

Il Motoclub Faenza è l’organizzatore dell’atteso Gp d’Italia in sinergia con la società torinese Dbo, che si occupa dello sviluppo e della promozione nonché della gestione
dei Gp iridati di Motocross e Supermoto in Italia, su incarico della Federazione Motociclistica Italiana e della Youthstream (struttura che detiene i diritti dei Campionati del mondo di Motocross
e Supermoto).

Per l’appuntamento iridato sono state apportate modifiche al tracciato e una più rilevanti novità del mondiale 2009 riguarderà l’area della pit-lane che sarà di ben
due piani, cosa che permetterà agli addetti ai lavori di lavorare in una struttura più professionale, con gli operatori televisivi ed i tecnici che potranno lavorare più
tranquillamente al piano terra, mentre a quello superiore potranno prendere posto sponsor, vip, ospiti in modo da poter avere due zone distinte.

Sono previsti, nell’arco di due giorni, se le previsioni più ottimistiche saranno rispettate, circa 15 mila persone.

Il Mondiale in Tv

Per il 2009 è ancora prevista la diretta sui canali satellitari delle emittenti SportItalia e Eurosport, con una sempre più ricercata qualità e varietà delle immagini,
ma anche grazie ad un ulteriore ampliamento della dotazione di telecamere. Un’altra delle novità introdotte da Youthstream riguarderà internet, offrendo la possibilità di
seguire gratuitamente attraverso il suo sito le dirette delle gare finali MX1 e MX2 all’indirizzo www.freecaster.tv

I protagonisti

Sui 1600 metri della pista da ripetere più volte nel corso di ogni manche di 35 minuti, saranno 40 piloti per categoria. Sul fronte agonistico c’è grande attesa, ad iniziare dalla
coppia storica che l’Italia vanta al via della MX1 (classe da 175cc a 250cc 2 tempi e da 290cc a 450cc 4 tempi): il toscano neocampione del mondo di questa classe David Philippaerts (Yamaha
Monster Motocross Team) e l’altro fuoriclasse il siciliano due volte iridato nella MX2 Tony Cairoli (Yamaha Red Bull De Carli).

Tutto il mondo avrà gli occhi puntati su questa coppia d’oro che i bookmakers vedono come favoriti per la corona 2009. Ma non saranno certo solo loro a catalizzare l’attenzione degli
amanti di questa spettacolare specialità, c’è grande attesa anche per i due ufficiali Ktm lo spagnolo Jonathan Barragan (team Silver Action) e il tedesco Maximilian Nagl (team Red
Bull), ma anche il numero due al mondo Steve Ramon (Suzuki Team Teka Suzuki World), e ancora l’altro belga Ken De Dycker (Team Teka Suzuki World), il neozelandese Joshua Coppins (Yamaha Monster
Motocross Team) e tanti altri, oltre ovviamente agli altri due italiani ammessi al via dell’MX1 e che rispondono al nome di Alex Salvini (Husqvarna Factory Tecno B) e Antonio Tiveddu
(Honda-A.E.S. MX Team).

Grande l’interesse anche per la MX2 (classe da 100cc a 125cc 2 tempi e da 175cc a 250cc 4 tempi) e, nonostante le illustri assenze del sudafricano campione del mondo Rattray e del suo vice il
britannico Searle volati in America a correre il campionato SX, daranno spettacolo campioni come il transalpino Nicolas (Yamaha Ricci Racing), i britannici Shaun Simpson (Red Bull KTM Factory) e
Stephen Sword (Team KTM UK), ma anche il portoghese Rui Goncalves (KTM Red Bull KTM Factory), e i nostri azzurri con il perugino Manuel Monni (Yamaha 3C Racing) e il compagno lucchese Deny
Philippaerts, e ancora il reggiano Matteo Bonini (KTM Silver Action), il bresciano Davide Guarneri (Yamaha Ricci Racing), l’aretino Marco Maddii (Suzuki Maddii Racing).

Faenza accoglierà anche l’interessante Trofeo Ktm e, per la prima volta, l’appassionante Veteran FIM World Cup (Coppa del mondo), nata nel 2006 e dove hanno gareggiato in questi anni
alcuni piloti leggendari del motocross, come il tre volte campione mondiale Dave Thorpe (vincitore della Coppa cl. Senior nel 2007), Scott Eastwood, Greg Hanson. Proprio al Monte Coralli la gara
dei Veterani (dai 40 ai 55 anni) assumerà praticamente l’importanza delle due classi iridate. La stella assoluta sarà il piemontese Alex Puzar, due volte campione del mondo (1990 e
1995) ancora amatissimo dai supporter italiani. Puzar, in sella ad una Honda supportata dal Team JK, ha compiuto i fatidici 40 lo scorso anno e- come suo stile quando era sulla breccia- non
correrà per arrivare secondo. Tra i vari contendenti, anche un pilota imolese vecchia conoscenza del Monte Coralli. Si tratta di Valter Bartolini, fratello maggiore dell’ex campione del
mondo della 500 Andrea Bartolini.

Il trofeo dedicato dal Moto Club Faenza al dirigente Gigi Lama sarà consegnato proprio ad Alex Puzar, a vent’anni dalla sua epica sfida con Trampas Parker durante il Gp d’Italia della 125
del 1989, svoltasi al Monte Coralli, passata alla storia motociclistica come una della gare più intense del motocross contemporaneo e nella quel debuttarono, tra gli altri, Stefan Everts –
il più grande crossista di tutti i tempi – e Pit Beirer, entrambi impegnato ora nella gestione del programma motocross della casa austraca KTM

La squadra al servizio del Mondiale

Per questo imponente impegno organizzativo, il Motoclub Faenza si avvale della presenza di 70 commissari di percorso, 80 unità di personale sanitario che assicurerà tra l’altro un
presidio aperto 24 ore su 24, una quarantina di persone per la viabilità nonché lo staff della protezione civile di Faenza, oltre al prezioso e fondamentale contributo delle forze
d’ordine e del capitale umano del Comune di Faenza e della sua Polizia Municipale.

Prezzo dei biglietti:

€ 20 Sabato biglietto Unico
€ 40 Domenica
€ 35 Domenica ridotti FMI
€ 45 Sabato e Domenica
€ 40 Sabato e Domenica ridotti FMI
€ 5 Under 13

Prezzi come sempre popolari, soprattutto per i tesserati FMI e lo sono ancor di più se si acquista il biglietto cumulativo per i due giorni, mentre gli under 13 pagheranno solo 5
euro.

Come raggiungere il crossodromo

Uscita Faenza seguire cartello: Crossodromo «Monte Coralli» Via Tebano 1 – fra Castel Bolognese e Faenza, accesso lungo la Via Emilia.

Leggi Anche
Scrivi un commento