Enomuseo Toso: Per conoscere l’intero ciclo di produzione dall’uva al vino

Enomuseo Toso: Per conoscere l’intero ciclo di produzione dall’uva al vino

Giocare coi profumi e le erbe utilizzati nella preparazione dei migliori infusi alcolici, conoscere la storia della viticoltura e del territorio piemontese, scoprire gli strumenti di lavoro
dall’ottocento ai giorni nostri: sono queste le attività che hanno reso, a pochi mesi dalla sua apertura, l’Enomuseo Toso un punto di riferimento per i turisti in passaggio in Valle Belbo, nodo di collegamento tra la zona di produzione dei grandi rossi di Langa e quella
altrettanto nota del Moscato e dell’Asti.

Collocato nei locali storici della Toso Spa, azienda leader nella produzione di vermouth e spumanti, l’Enomuseo
ha da subito destato l’interesse dei visitatori, grazie anche alla preziosa collaborazione con le istituzioni locali come il Centro Studi Cesare Pavese e l’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero.

Notevole la collezione di attrezzi e macchinari che documentano la viticoltura del territorio e la sua evoluzione produttiva, segnata dalla nascita del mito dell’Asti, il più bevuto spumante dolce del mondo.

Il “Tavolo dell’erborista”, in particolare, ha suscitato l’interesse degli ospiti stranieri incuriositi da erbe e attrezzature, tra cui l’antica bilancia
di precisione, alla riscoperta del tipico vermouth piemontese. Guidati da un esperto di Casa Toso è addirittura possibile simularne la creazione, giocare con erbe e miscele e indovinare
i profumi contenuti nelle boccette di vetro.

L’Enomuseo è visitabile ogni lunedì, venerdì e sabato dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,30; inoltre il mercoledì dalle 15,00 alle 18,30 e
la domenica su prenotazione per gruppi e comitive (tel. 0141 837836 – museo@toso.it).

Si accede dall’Enobottega che ospita tutti i prodotti a marchio Toso ed altre specialità della Casa come Toccasana Negro, il famoso liquore a base di erbe.

www.toso.it/section/museo-del-vino

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento