Eni: nuova importante scoperta petrolifera nell'offshore dell'Angola

San Donato Milanese – Eni e la compagnia angolana Sonangol EP hanno effettuato un’importante scoperta a olio nelle acque profonde del Blocco 15/06, situato circa 350 chilometri a nord
di Luanda, nell’offshore dell’Angola, di cui Eni è Operatore.

Il pozzo esplorativo che ha consentito la scoperta (denominato Sangos 1) è stato perforato in 1.349 metri d’acqua fino alla profondità di 3.343 metri. Sangos 1 ha rilevato
l’esistenza di una colonna mineralizzata a olio di oltre 127 metri racchiusa in sabbie di età Miocenica a elevata permeabilità.

Durante il test di produzione, il pozzo ha estratto olio di ottima qualità (superiore a 30 gradi API 1) in quantità molto più rilevanti del previsto. Le dimensioni del
giacimento e i risultati finora raggiunti superano le stime preliminari e rappresentano una solida base per l’avvio immediato di studi specialistici finalizzati a uno sviluppo accelerato del
giacimento.

Alla scoperta di Sangos 1 – che è il primo pozzo perforato nel Blocco 15/06 – seguirà la realizzazione di altri pozzi esplorativi in aree limitrofe e dal potenziale significativo,
con l’obiettivo di sviluppare sinergie nell’area ovest del Blocco.

Eni detiene nel Blocco 15/06 la quota del 35%. Sonangol E&P è la Concessionaria. Gli altri partner del Contractor Group sono Sonangol Pesquisa e
Produção (15%), SSI Fifteen Limited (20%), TEPA (Block15/06) Total (15%), Falcon Oil Holding Angola SA (5%), Petrobras International
Braspetro B.V. (5%), Statoil Angola Block 15/06 Award AS (5%).

Questo successo conferma l’elevato potenziale minerario del Blocco, che era stato assegnato a Eni nel 2006 a seguito di una gara internazionale altamente competitiva. Sangos 1 rappresenta una
ulteriore testimonianza del patrimonio di competenze ed esperienza maturato da Eni nell’esplorazione e sviluppo in acque profonde, patrimonio che rappresenta da sempre un fattore di successo
per la compagnia.

Eni è presente in Angola dal 1980 e la sua produzione equity nel Paese è di circa 125.000 barili di olio equivalente al giorno. L’Angola è uno dei Paesi che la compagnia
considera strategici per la propria crescita produttiva. La partnership con Sonangol rappresenta per Eni un’opportunità significativa di cooperazione e sviluppo, che si è
concretizzata anche nel settore del gas attraverso la recente acquisizione di una quota nel progetto Angola LNG e tramite la partecipazione a un consorzio per l’esplorazione di nuove potenziali
riserve di gas nel Paese.

1 API: unità di misura che classifica le diverse qualità di petrolio in base alla loro densità.
La scala dei gradi API va da 10 (greggi molto pesanti) a oltre 45 (greggi molto leggeri)

Leggi Anche
Scrivi un commento