E’ Alce Nero & Mielizia il vincitore assoluto di Ethic Award 2009

E’ Alce Nero & Mielizia il vincitore assoluto di Ethic Award 2009

Si è svolta oggi presso la sede de Il Sole 24 ORE la cerimonia di consegna degli Ethic Award 2009, il premio per un futuro sostenibileorganizzato dal settimanale GDOWEEK, testata edita
da Il Sole 24 ORE Business Media.

89 i progetti che hanno concorso e 8 i riconoscimenti assegnati.

Ethic Award 2009 al miglior progetto in assoluto, e ai vincitori delle sette aree in gara: Greening, Processi industriali, Retailer locale e territorio-comunità, Il consumatore, I
giovani, Minoranze e società, Il Sud del mondo.

I VINCITORI:

Vincitore Assoluto Ethic Award 2009

Ethic Award 2009 è Alce Nero & Mielizia insieme al Consorzio Libera Terra Mediterraneo, per promuovere prodotti buoni, puliti e giusti ottenuti dalle terre confiscate alla mafia.

Premiato per “il coraggioso modo di fare economia valorizzando la terra e offrendo opportunità di lavoro e nuove prospettive ai giovani per fare sistema nella bonifica sociale e
ambientale del nostro Paese.Un progetto dall’alto valore dimostrativo per la collocazione geografica e per la nobiltà dell’intento, che sa concretizzarsi in competenze sul territorio e
riappropriazione dei valori. Un progetto dalla forte valenza sociale e di alto impatto simbolico a difesa della legalità.”

Vincitori di area

“Greening”, SMAcon il progetto Supermercato ecocompatibile

“Processi Industriali” Guna con il progetto No Patent

“Retailer locale e territorio-comuunità, Nordiconadcon il progetto Last Minute Market

“Il Consumatore” A.N.C.C.COOPcon il progetto Campagna “Risparmia le energie”

“I giovani” Alce Nero & Mielizia con il progetto Insieme al Consorzio Libera terra Mediterraneo, per promuovere prodotti buoni, puliti e giusti ottenuti dalle terre confiscate alla mafia

“Minoranze e Società” COOP Adriatica con il progetto Biblioteca interculturale Mobile

“Il Sud del Mondo” Pedoncon il progetto Scuola per figli dei lavoratori nello stabilimento del gruppo Pedon in Etiopia

La 6° edizione di Ethic Award ha premiato l’impegno che le imprese di beni di consumo, servizi, attrezzature e retailer stanno portando avanti attraverso iniziative concrete inuna logica di
sviluppo sostenibile, atte quindi ad un miglioramento della vita, dell’ambiente, del lavoro, della relazioni sociali e della cultura.

I riconoscimenti sono stati assegnati da un’autorevole Giuria composta da 16 membri (Giancarlo Longhi – Conai, Anna Bartolini – Consiglio Europeo dei consumatori, Marella Caramazza – Fondazione
Istud, Sissi Semprini Green Bean, Donatella Bollani – Area Architettura Gruppo 24 Ore, Laura La Posta – Il Sole 24 Ore, Marco Cuppini- Indicod ECR, Andrea Poggio – Legambiente, Gabriele Masera
– Politecnico di Milano dip. Building Enviroment Science and Technology, Anna Meroni – Politecnico di Milano dip. Industrial Design, Arts, Communication and Faschino, Carlo Federico Bovini –
Programma mondiale alimentare delle Nazioni Unite, Cristina Gabetti – scrittrice, Alberto Masetti Zannini – The Hub, Eric Ezechieli – The natural step, Paolo Pastore – Transfair Italia, Irma
Biseo – WWF Italia) edal presidente di giuriaMonica Fabris – GPF.

Ethic Award 2009 è realizzato con il patrocinio di Indicod-ECR, in collaborazione con GPF e grazie al contributo degli sponsor Barilla, Illy, Palm e Procter & Gamble.

Leggi Anche
Scrivi un commento