Dolomiti: Gli appuntamenti di “In vetta con gusto”

Dolomiti: Gli appuntamenti di “In vetta con gusto”

ALTA BADIA (Bolzano) – Dopo una lunga e salutare camminata in quota, cosa c’è di più bello di sedersi su un vasto prato a degustare speck e formaggio? Ancora meglio se i due
prodotti altoatesini per eccellenza sono accompagnati da un piatto gourmet, creato da un rinomato chef stellato.

In Alta Badia, quest’estate si vuole rilanciare il rito del pic nic, ma con un tocco in più. Presso le nove baite partecipanti, sussiste, infatti, la possibilità di acquistare il
classico cestino da pic nic, dotato di tutto il necessario: coperta, bicchieri, coltelli e forchette. Oltre a contenere alcuni prodotti con il marchio “Qualità Alto Adige”, quali speck,
formaggi e una bottiglia di vino altoatesino, all’interno del cestino sarà possibile trovare anche un piatto gourmet, la cui ricetta è stata creata appositamente per l’iniziativa,
da parte di un rinomato chef.

Tra i partecipanti di questa edizione troviamo naturalmente i promotori dell’iniziativa, i DoloMitici, i tre chef stellati dell’Alta Badia: Norbert Niederkofler (Ristorante St. Hubertus/Relais
& Chateaux Hotel Rosa Alpina, 2 stelle Michelin), Arturo Spicocchi (Ristorante La Stüa de Michil/Hotel La Perla, 1 stella Michelin) e Fabio Cucchelli (Ristorante La Siriola/Hotel Ciasa
Salares, 1 stella Michelin). Collaborano nuovamente anche due altri amici dell’Alta Badia, Giancarlo Morelli del ristorante Pomiroeu (1 stella Michelin) di Seregno (MB) e Alberto Faccani del
Ristorante Magnolia di Cesenatico.

La carrellata di chef gourmet continua con gli chef internazionali, provenienti da Germania, Svizzera, Austria e Gran Bretagna: Thomas Kammeier del ristorante Hugos di Berlino, Heiko Nieder del
ristorante The Restaurant c/o Hotel The Dolder Grand di Zurigo, Karl Obauer del ristorante Obauer di Werfen in Austria e André Garret del ristorante Galvin at Windows di Londra.

L’escursionista è dunque libero di degustare i prodotti, contenuti all’interno del kit, sui prati nelle vicinanze del rifugio. L’iniziativa ha naturalmente anche un occhio di riguardo
per l’ambiente circostante. Dopo il pic nic, i rifiuti potranno essere riportati presso il rifugio, dove vengono divisi negli appositi contenitori per la raccolta differenziata.

E-BIKE TOUR GOURMET – IL PACCHETTO PER I CICLISTI BUONGUSTAI

Nasce nell’estate 2012 il primo E-Bike Sharing a 2000m, il servizio di bici pubbliche. Questo servizio, conosciuto solitamente in città, offre la possibilità di spostarsi dal
punto A al punto B, noleggiando una mountainbike elettrica, che può comodamente essere consegnata al punto di arrivo, senza doverla riportare al punto di partenza.

Quest’anno, per chi volesse noleggiare una bicicletta elettrica presso una delle quattro stazioni, ubicate al Pralongiá, Piz La Villa, Piz Sorega e Col Alto, sussiste la
possibilità di acquistare un goloso pacchetto, che oltre al noleggio dell’e-bike prevede un pranzo “Pic Nic Gourmet”, presso uno dei nove rifugi partecipanti all’iniziativa. I pacchetti
sono acquistabili presso gli uffici turistici dell’Alta Badia.

ARTemoziun…ert y saûs: GLI ARTISTI LOCALI INCONTRANO L’ARTE CULINARIA

Il sentiero che collega i paesi di La Villa e San Cassiano lungo il torrente Gadera si è trasformato già alcuni anni fa in un palcoscenico, sul quale ad esibirsi sono gli artisti
locali, essendovi esposte le loro opere durante tutto l’anno. La manifestazione serale ARTemoziun…ert y saûs (arte e sapori) del 31 luglio 2013 prevede una passeggiata al chiaro di
luna con guida sul “Sentiero degli artisti”, illuminato per l’occasione dalle fiaccole che rendono l’atmosfera ancora più suggestiva.

L’iniziativa, oltre a focalizzarsi sull’emozione data dall’arte, come espresso dal nome stesso “ARTemoziun”, vuole dare risalto all’arte culinaria con la cena lungo il percorso. Ad ogni opera
verrà, infatti, abbinato un piatto finger food, proposto dai ristoratori locali. Di certo non può mancare un buon bicchiere di vino altoatesino ad accompagnare le singole portate.
Il tutto all’aria aperta, ascoltando i rumori e sentendo i profumi del bosco. Ad oggi, lungo il sentiero sono esposte le opere di Lois Anvidalfarëi, Giovanni Rindler, Helmuth Pizzinini,
Pepi Pescollderungg, Silvester Promberger e Pepele Rinna.

Per informazioni e/o prenotazioni: Uffici Turistici dell’Alta Badia www.altabadia.org

“CHIARA PASTICCERA”: I DOLCI CREATI DAI BAMBINI E PRESENTATI IN ALTA BADIA

I dolci sono la passione di quasi tutti i bambini. Se possono crearli con le loro mani il divertimento è assicurato. Nasce dall’idea di Alessandro Corallo, redattore storico di Striscia
la notizia e autore di libri, “Chiara Pasticcera”, che contiene più di 50 semplici ricette di dolci, pensate appositamente per essere realizzate interamente dai bambini. Per preparare i
dolci, seguendo le ricette di Chiara Pasticcera, non c’è infatti bisogno di utilizzare alcun elettrodomestico e quindi non serve l’aiuto degli adulti.

Nel pomeriggio del 24 luglio 2013 il libro verrà presentato in piazza a San Cassiano, in occasione di Paîsc in festa, l’ormai tradizionale festa del paese. L’ospite d’onore, oltre
all’autore, è proprio Chiara, la ragazzina protagonista del libro, che mostrerà ai bambini e adulti presenti, come realizzare alcune ricette, semplici e gustose.

Il libro di Alessandro Corallo, “Chiara Pasticcera” Ed.Falzea, è in vendita presso le migliori librerie italiane e per l’occasione, in piazza a San Cassiano, sarà possibile
acquistare il libro con l’autografo dell’autore e di Chiara!

È importante sensibilizzare ed educare i bambini ad una corretta alimentazione, soprattutto in un periodo in cui si tende alla sedentarietà ed obesità infantile.

APENROSA – L’APERITIVO ALL’ENROSADIRA

L’Enrosadira (dal ladino il “divenire di colore rosa”) è il fenomeno naturale, che si verifica al tramonto, quando le Dolomiti diventano scintillanti coralli. Nei mesi di luglio e agosto
in alcuni locali dell’Alta Badia verrà organizzato l’aperitivo Apenrosa (aperitivo all’Enrosadira) con prodotti Alto Adige/Südtirol, sfiziosi stuzzichini a base di formaggi, speck
del contadino, pücia e altro, con accompagnamento di musica dal vivo.

PIC NIC IN QUOTA CON GLI CHEF STELLATI

Sul Piz Sorega, a 2.050 metri d’altezza, ad agosto si terrà nuovamente il Pic Nic, organizzato dai tre ristoranti stellati dell’Alta Badia: il connubio turismo sostenibile e antiche
tradizioni locali è l’insieme di piatti e ricette che uniscono i DoloMitici e i giovani contadini locali. Circondati dalle suggestive Dolomiti, gli ospiti potranno gustare un pranzo
informale, ma raffinato, a base di prodotti dell’Alto Adige/Südtirol. Il ricavato andrà in beneficenza alla fondazione dell’associazione provinciale agricoltori, che supporta i
contadini disagiati. L’appuntamento è previsto per il 9 agosto nelle baite in quota sul Piz Sorega a San Cassiano e il prezzo è di 70 € bevande incluse. Per prenotazioni e/o
informazioni: www.altabadia.org.

LA CUCINA LADINA: PRESI PER LA GOLA NEI MASI LADINI

Erica Pitscheider, la contadina della fattoria di Sotciastel sopra l’abitato di Badia, svela già da qualche anno a tutti gli interessati i segreti della cucina ladina. Questa, pur non
essendo ricchissima presenta importanti caratteristiche: è semplice, genuina e di facile realizzazione. Il corso si tiene ogni mercoledì a partire dalle ore 10.30. Le ricette
più richieste sono quelle della “panicia”- la zuppa d’orzo, i “cajincì t’ega” – i ravioli di magro, “les bales”- i canederli, “les turtres” – tipiche frittelle ripiene di spinaci
e ricotta oppure crauti, “les furtaies”- dolce che si preparava un tempo in occasione del matrimonio. Per informazioni e prenotazioni: Uffici turistici dell’Alta Badia – www.altabadia.org

I tipici piatti della cucina ladina possono essere gustati anche in altri masi caratteristici, come per esempio al Maso Runch, una casa tipica dell’800 (tel. 0471 839796). Tra le nuove
proposte, l’antica fattoria di Alfarëi (tel. 0471 839825), gestita dalla famiglia di Tone Piccolruaz. Si tratta di una delle costruzioni più antiche dell’Alta Badia, ancora
visitabili al giorno d’oggi. L’edificio è stato costruito nel XIII-XIV secolo. A La Valle troviamo, inoltre, l’agriturismo Lüch de Survisc (tel. 0471 843149), ambientato nell’antico
fienile oppure la fattoria Ciablun (tel. 0471 843094).

Si ricorda, infine, che anche altri ristoranti dell’Alta Badia propongono dei menù – degustazione della cucina ladina. Presso gli Uffici Turistici si può richiedere l’apposito
dépliant.

LE ESCURSIONI ALL’INSEGNA DEI SAPORI

Numerose anche quest’anno le escursioni con gusto per scoprire i sapori, i colori e i profumi delle Dolomiti accompagnati da esperte guide locali. Tra quelle proposte l’escursione

in malga per conoscere da vicino il lavoro e la vita nella malga di alta montagna, l’escursione nordic walking “Saûs y sanité”, variante sportiva del semplice camminare che viene
abbinato ai nuovissimi percorsi Kneipp realizzati in quota e alla degustazione di piatti ideati dagli chef stellati. Inoltre si propone l’escursione “Sentiero culturale” ai masi più
antichi e caratteristici di Badia con illustrazione delle tipologie architettoniche degli edifici e dello svolgimento del lavoro agricolo e pranzo a base dei migliori piatti della cucina
ladina. Infine vanno citate la visita al mulino di Rüdeferia a San Cassiano tuttora in funzione, con spuntino tipico a base di speck, l’escursione all’insegna delle erbe medicinali con
pranzo in malga a base di erbe alpine e la passeggiata al tramonto con aperitivo “Apenrosa”, presso il rifugio Bioch a 2000m.

Per informazioni:
Consorzio Turistico Alta Badia
www.altabadia.org
Tel.: 0471/836176-847037
Email: info@altabadia.org

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento