Dimmi quale vino vuoi e ti dirò chi sei

Dimmi quale vino vuoi e ti dirò chi sei

Roma – Cosa ha a che fare un bicchiere di vino con il nostro carattere? Secondo un gruppo di scienziati australiani moltissimo. Scegliere un bianco dolce o un corposo rosso svela molto di
più di quanto pensiamo sulla nostra personalità.   

Lo studio condotto alla Charles Sturt University ha preso in considerazione 45 uomini e donne, fra i 40 e i 45 anni, che sono stati invitati a scegliere fra un vino spagnolo secco e uno dolce. A
seguire, i due gruppi hanno compilato un questionario, un test psicologico che aiutava a delineare la personalità dei partecipanti.   

“Il nostro scopo era quello di esplorare una nuova area di ricerca per capire in che modo i tratti della personalità sono in grado di condizionare le preferenze nei gusti”, ha detto il
dottor Anthony Saliba, che ha condotto le ricerche.   

Ebbene, lo studio ha rivelato che chi predilige un vino bianco dolce ha un alto livello di impulsività e una minor tendenza ad aprirsi verso gli altri e verso nuove situazioni rispetto a
chi invece, fra i bianchi, preferisce quelli secchi.   

Lo studio, pubblicato sulla rivista Food Quality and Preference, “getta nuova luce anche sull’obesita”, ha commentato Saliba. “Le persone che mostrano una
forte preferenza per i dolci, saranno anche quelle che mostrano maggiore impulsività e rappresenteranno un gruppo più a rischio”.   

Secondo gli scienziati, la ricerca suggerisce anche che i neurotrasmettitori del cervello che svolgono un ruolo importante nella dipendenza dalle droghe potrebbero avere a che fare anche con la
preferenza di cibi dolci: un recente studio mostra infatti che le abitudini alimentari degli obesi mettono in moto dei meccanismi ‘di ricompensa’ simili a quelli che avvengono nei
tossicodipendenti.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento