Dieta: con la giusta cottura, meno cellulite

Dieta: con la giusta cottura, meno cellulite

Una buona dieta non è solo questione di alimenti, ma anche di trattamento: un metodo valido di cottura riduce gli AGES (Advanced Glycation End Product), sostanze dannose che logorano i
tessuti connettivi.

Questo l’argomento del 34° Congresso Nazionale della Società italiana di medicina estetica, da poco
tenutosi a Roma.

Tra i relatori, il dottor Pier Luigi Rossi, docente di Scienza dell’Alimentazione e Medicina Preventiva all’Università di Bologna.

L’intervento del dottor Rossi si è articolato su due grandi temi: la definizione di AGES, il modo per limitare la loro presenza nell’alimentazione. Allora, spiega il docente, gli AGES
sono “Composti molecolari aggressivi che agiscono sui recettori delle membrane cellulari dei fibroblasti, le cellule della pelle, sul collagene e sugli adipociti alterando il tessuto
connettivo, il sistema venoso, arterioso e linfatico”, favorendo così la formazione di cellulite.

Riguardo ai metodi di contenimento tramite buoni metodi di cottura (cibi crudi, al vapore, a fuoco lento e buoni alimenti. Perciò, “in” prodotti come vegetali e latte pastorizzato, “out”
(o comunque ridotti) carne arrosto, dolci, pastasciutta, alimenti industriali.

Se le regole non vengono rispettate, esiste un rischio, che “Aumenta del 13% introducendo un milione di unità Age al giorno, in pratica l’equivalente di una fetta di torta o a 150 grammi
di frittura o a 200 grammi di carne alla brace”.

Infine, il dottore ha ricordato come i danni da AGES iniziano relativamente presto (intorno ai 35 anni): perciò, meglio stare attenti.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento