De Magistris, il Codacons impugna al Tar il via libera del Csm

De Magistris, il Codacons impugna al Tar il via libera del Csm

L’Associazione Utenti della Giustizia, aderente al Codacons, annuncia un ricorso al Tar contro la delibera del Consiglio Superiore della Magistratura che ha dato il via libera a De Magistris,
consentendo al magistrato di candidarsi alle prossime elezioni europee.

“Apprezziamo il lavoro svolto da De Magistris e la sua persona, e il problema non è certo nel nome, quanto nell’iter seguito dal Csm – spiega l’associazione – Prima di consentire al Pm
di entrare in politica nelle fila di Italia dei Valori, il Csm avrebbe dovuto verificare che la decisione di candidarsi alle europee non sia stata presa quando il magistrato decideva sulla
vicenda Romeo, nella quale risultava implicato anche il figlio di Antonio Di Pietro, o su altre vicende che vedevano coinvolti personaggi del mondo politico”.

“Al Tar – prosegue l’Associazione Utenti della Giustizia – solleveremo anche questione di incostituzionalità della legge che consente ai magistrati che entrano in politica di tornare in
magistratura. Una pratica sbagliata che deve essere al più presto corretta”.

Leggi Anche
Scrivi un commento