Dal Piemonte con più antiossidanti: ecco il cioccolato Oxicoa

Dal Piemonte con più antiossidanti: ecco il cioccolato Oxicoa

Una formulazione più efficace ed un processo produttivo migliore: queste le armi vincenti di Oxicoa, il cioccolato che vuole portare l’idea di cioccolato benefico ad un più alto
livello.

Oxicoa è prodotto nella cittadina di Druento in Piemonte; lì, i creatori hanno iniziato il lavoro partendo da un dato di fatto ed un problema.

Infatti, una vasta letteratura scientifica attribuisce al cioccolato (fondente) ed al cacao effetti benefici, in particolare contro invecchiamento e depressione ed a favore della salute del
cuore. Tuttavia, con i metodo canonici di lavorazione, buona parte dei polifenoli (gli antiossidanti responsabili dei bonus per il consumatore) vengono persi.

Allora, il team piemontese ha pensato ad una mix d’ingredienti migliore ed ad un processo di lavorazione più rispettoso delle caratteristiche chimiche del “cibo degli dei”.
Il risultato? “Il cioccolato Oxicoa è quasi tre volte più ricco di polifenoli, rispetto al cioccolato tradizionale”, 80% contro 30%, spiegano i produttori.

Inoltre, l’azienda ha deciso di utilizzare i propri alimenti a favore di ricerca e cultura. Nascono così i Gianduiotti Fondenti Oxicoa, risultato del tandem tra la ditta e la Fondazione
Umberto Veronesi.

In base alla convenzione, ogni confezione di Oxicoa Gianduiotti Fondenti porterà alla Fondazione Umberto Veronesi 3 euro a sostegno del progresso di scienza e ricerca.

NOTE FINALI, per approfondire:

www.oxicoa.com

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento