Corsi di recupero alle medie

Cinque milioni di euro investiti per realizzare attività di sostegno e innalzare i livelli di apprendimento degli alunni che frequentano le scuole medie, in particolare la prima classe,
con una direttiva il Ministro della Pubblica Istruzione ha infatti disposto le strategie di intervento, le attività di sostegno e le modalità di utilizzazione del personale, per
far fronte all’emergenza formativa nella scuola media inferiore.

L’iniziativa del Ministro nasce dalla constatazione che quasi tutti i debiti formativi dei primi due anni delle scuole superiori nascono da carenze già emerse negli anni di studio
precedenti. Il Ministro chiede dunque alle scuole di mettere in campo tutte le azioni possibili utilizzando la flessibilità offerta dal 20% del monte ore previsto dall’autonomia per
attività di recupero e potenziamento.

Le scuole potranno realizzare interventi per contrastare le carenze dei ragazzi specialmente se si manifestano in discipline fondamentali come l’italiano e la matematica. Oltre alle
attività di recupero e sostegno, gli insegnanti potranno attivare nuove strategie di apprendimento: gli istituti che intendono aderire al programma dovranno presentare all’ufficio
scolastico regionale le proposte di lavoro.

Leggi Anche
Scrivi un commento