Convegno nazionale sulla Sicurezza Urbana a Roma

Il 31 gennaio del 2008 il Gruppo DAB – Polo Tecnologico Sicurezza – ospiterà, per il secondo anno consecutivo, il più importante convegno italiano sulla sicurezza urbana dal
titolo «Politiche integrate di Sicurezza Urbana: da utopia a possibile realtà», al quale prenderanno parte autorevoli esponenti istituzionali insieme ad esperti ed a studiosi
di fama internazionale.

Viene così confermata la volontà di avviare una prestigiosa tradizione di incontro e confronto (istituzionale e scientifico) sui nuovi modelli di sviluppo delle nostre
città che appaiono, oggi, lacerate da profonde tensioni e contraddizioni sociali e che, mai come in questa controversa fase della storia, sono oggetto di nuove minacce globali che,
proprio in ambito locale, vengono ad esasperarsi, incidendo in maniera determinante sugli stili di vita delle persone, sulle loro quotidiane paure e sul loro stesso orizzonte di libertà.

Il dibattito sugli annosi problemi della insicurezza metropolitana ha assunto, nella polemica politica, nei «salotti televisivi» e sulle testate giornalistiche, toni e contenuti che
agitano l’opinione pubblica e che sollecitano, inevitabilmente, riflessioni a tratti laceranti sul concetto postmoderno di cittadinanza (connesso alla realtà degli incipienti flussi
migratori ed alle connotazioni multietniche e multiculturali delle metropoli contemporanee); sul rapporto fra diritto alla privacy e le pressanti esigenze di controllo integrale del territorio
(videosorveglianza, nuove tecnologie, sicurezza delle infrastrutture critiche ecc.); sulla paradossale coesistenza, negli ambiti urbani, di luoghi esclusivi di socialità (gated
communities) e di non-luoghi diffusi di esclusione (periferie degradate, campi rom, quartieri-ghetto).
Polis e mercato, ambiente umano e rete tecnologica, comunità locale e framework globale, centro e confine, urbs e orbis: la metropoli contemporanea rappresenta il principale laboratorio
sperimentale della complessità (frutto delle inarrestabili evoluzioni tecniche, economiche e sociali) in cui ogni Azienda che percepisce a pieno il peso della propria
responsabilità sociale (Corporate Social Responsibility), non può fare a meno di misurare la propria capacità di «guardare lontano», di individuare i problemi
reali, di proporre soluzioni integrate, di orientare scelte e strategie efficaci per far fronte, al di là di ogni facile sensazionalismo, alle «emergenze» delle nostre
città.
Con questa serena consapevolezza, il Convegno è fortemente orientato a favorire l’affermazione di un nuovo modello integrato di analisi e controllo (sociale e tecnologico) dell’ambiente
urbano, in grado di segnare il passaggio definitivo da una tradizionale – ed oramai superata – concezione di «governo» del territorio ad una meglio articolata strategia di
governance, frutto dell’apporto combinato, sinergico e costruttivo di una molteplicità di soggetti diversi, pronti a cooperare fra loro per garantire il bene primario della sicurezza dei
singoli cittadini e di un’intera comunità.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dedicato www.sicurezzaurbana.eu ove sarà possibili scaricare il Modulo di
Preregistrazione.

Leggi Anche
Scrivi un commento