Contributi al commercio in Lombardia: in 24 ore la risposta

Milano – Partecipare a un bando pubblico per ottenere un contributo e ricevere la risposta nel giro di 24 ore può essere ormai una realtà, certamente lo è nel caso
di ‘InnovaRetail’ – iniziativa per l’innovazione nelle piccole imprese del commercio e nei pubblici esercizi, voluta da Regione Lombardia in collaborazione con le Camere di Commercio – un bando
di cui, a distanza di pochi giorni dalla pubblicazione, è possibile anche riscontrare il grande successo, soprattutto per la concreta semplificazione delle procedure e la reale
capacità di fornire risposte certe e veloci alle imprese.

«Grazie alle modalità innovative adottate con questo bando (invio totalmente telematico delle istanze e della relativa documentazione, autocertificazione e semplificazione delle
procedure) – ha dichiarato l’assessore al Commercio, Fiere e Mercati della Regione Lombardia, Franco Nicoli Cristiani – i commercianti che hanno presentato una richiesta di finanziamento per un
progetto di investimento destinato all’acquisizione di software e hardware evoluti, di rinnovo delle tecnologie per la sicurezza e per la riduzione dei consumi, hanno ricevuto una risposta
certa circa l’esito della propria domanda entro 24 ore !».

Il bando InnovaRetail è stato aperto il 28 aprile e la presentazione delle richieste, a sportello, potrà avvenire sino al 28 luglio salvo esaurimento delle risorse; il contributo
previsto è del 35% dell’investimento ammesso, fino a un massimo di 15.000 euro per impresa. Per questo bando è stata ideata una apposita procedura di presentazione delle richieste
di contributo estremamente semplificata grazie all’utilizzo dell’autocertificazione e grazie a procedure completamente informatizzate per il riconoscimento delle condizioni di
accessibilità.
Le imprese che hanno presentato finora istanza seguendo la semplice procedura guidata, senza produrre alcuna documentazione aggiuntiva e certificando il proprio impegno a realizzare gli
investimenti dichiarati, anche col versamento di un deposito cauzionale di 500 euro, hanno ricevuto una conferma di disponibilità (prenotazione) del contributo al massimo entro 24 ore
dall’invio della richiesta che da loro diritto a ricevere il contributo.

«Si tratta di un esempio concreto e, per quanto ci risulta – ha aggiunto Nicoli Cristiani – mai attuato in Italia, di una modalità di rapportarsi all’impresa effettivamente
all’insegna della semplificazione, della sburocratizzazione e della capacità dell’amministrazione di garantire strumenti rispondenti alle esigenze del cittadino e dell’impresa. E’
certamente un grande successo poiché il bando assicura risposte certe e riduce drasticamente i tempi di attesa e gli oneri a carico dell’impresa in termini di lungaggini burocratiche e
documentali».
«L’importante collaborazione con il sistema camerale lombardo che ha pienamente condiviso e promosso l’iniziativa – ha concluso l’assessore – ha permesso di realizzare uno strumento che
posiziona la Lombardia quale regione all’avanguardia nella realizzazione di strumenti a servizio del cittadino».

Leggi Anche
Scrivi un commento