Con le noci pecan cala il colesterolo cattivo

Con le noci pecan cala il colesterolo cattivo

Chi è stufo del colesterolo cattivo (LDL), potrebbe rivolgersi alle noci peccan, in quanto tale frutto secco è in grado di ridurre tale elemento.

Il suggerimento viene da una ricerca della Loma Linda University (di Los Angeles, USA), diretta dalla professoressa Ella Haddad e pubblicata sul “Journal of Nutrition”.

L’equipe della Loma Linda ha radunato 16 volontari: uomini e donne, fascia d’età 23-44 anni. Il campione è stato diviso in tre gruppi. Il primo gruppo ha consumato 90 grammi di
noci pecan intere, mentre il secondo si è dedicato alla stessa quantità di noci, diluite in acqua. Infine, il terzo gruppo ha ricevuto un pasto completo, equivalente dal punto di
vista tradizionale, ma privo di noci.

Successivamente, i volontari hanno subito test medici. Gli esami hanno evidenziato come il consumo di noci pecan provocasse l’aumento di antiossidanti e la conseguente riduzione del colesterolo
LDL, fino a -33%. Inoltre, le noci pecan fornivano al corpo umano vitamina E e sostanze fenoliche. A riguardo, la Haddad e compagni ritengono che il carico di antiossidanti forniti dalla noci
aiuti a difendersi da “Varie malattie come cancro e malattie cardiache”, oltreché dal già citato colesterolo cattivo.

FONTE: Chatrapa Hudthagosol, Ella Hasso Haddad, Katie McCarthy, Piwen Wang, Keiji Oda, and Joan Sabaté, Pecans Acutely Increase Plasma Postprandial Antioxidant Capacity and
Catechins and Decrease LDL Oxidation in Humans J. Nutr. January 2011 141: 1 56-62; first published online November 24, 2010. doi:10.3945/jn.110.121269

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento