Commercianti: la situazione in Italia è “decisamente critica”

Secondo i commercianti, “oggi la situazione economica generale in Italia è decisamente critica” lo ha evidenziato la terza edizione dell’Osservatorio trimestrale sui consumatori 2007 che
ha analizzato 583 interviste realizzate via web ed autocompilate spontaneamente da un campione rappresentativo dell’intero universo per valutare le aspettative dei commercianti nei confronti
dell’economia italiana e dell’andamento dei consumi nel prossimo futuro, oltre ad alcuni loro atteggiamenti nei confronti del credito al consumo.

La valutazione della situazione economica attuale da parte dei commercianti, dunque, conferma un trend negativo generale che persiste dalle passate edizioni dell’Osservatorio e che sembra
destinato ad estendersi anche al prossimo futuro: secondo il 79% degli intervistati, infatti, l’andamento dei consumi peggiorerà (34%) o, nella migliore delle ipotesi, resterà
invariato (45%).
La situazione cambia, però, se i commercianti effettuano previsioni per il proprio settore di appartenenza: secondo il 25%, infatti, cresceranno i consumi nel proprio settore, mentre il
33% ritiene che migliorerà la situazione della propria azienda.
Nel complesso, però, solo un commerciante su cinque si aspetta un futuro roseo ed il 66% degli intervistati gioisce dell’esistenza del credito al consumo, poiché in caso contrario
l’azienda perderebbe una quota del fatturato che sarebbe inferiore al 10% solo per il 19% degli intervistati: per 1 intervistato su 5, infatti, la perdita sarebbe compresa tra il 20 e il 30% e
per 1 su 4 tra il 30 e il 50%, mentre per il 18% dei commercianti la perdita arriverebbe a superare il 50%.

Leggi Anche
Scrivi un commento