Comitato Governo-Fao: diritto all'alimentazione

Roma, 12 Ottobre 2007 – Sabato 13 ottobre il Comitato Nazionale per il Collegamento tra il Governo Italiano e l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura
promuove nella città di Roma un evento di sensibilizzazione legato alla Giornata Mondiale dell’Alimentazione – celebrata in tutto il mondo il 16 ottobre – in occasione della ricorrenza
dell’anniversario della nascita della FAO.

La Giornata propone una staffetta a favore del diritto all’alimentazione per tutti i popoli: un percorso che tocca, di tappa in tappa, gli obiettivi fondamentali di questo millennio. Ogni tappa
sarà contrassegnata da una postazione di sensibilizzazione in cui, grazie alla presenza di volontari della Protezione Civile del Comune di Roma, degli agenti e dei campioni olimpici del
Corpo Forestale, saranno distribuiti materiali informativi della campagna, all’insegna dello slogan “Tiriamo Fuori il grano”.

La fame è un problema che riguarda nel mondo 854 milioni di persone, di cui 820 milioni vivono nei Paesi in Via di Sviluppo, 25 milioni nei paesi in transizione e 9 milioni nei paesi
industrializzati: di fronte a queste cifre, la Giornata Mondiale dell’Alimentazione é quest’anno l’occasione per diffondere un messaggio globale per l’affermazione del diritto
all’alimentazione di tutti i popoli.

Il Comitato, in vista di questo appuntamento, promuove un evento di piazza rivolto ad informare e sensibilizzare i cittadini sull’importanza di un impegno contro la fame e la povertà che
unisca le diverse nazioni, coinvolgendo le istituzioni e la società civile. L’evento, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il Patrocinio della Presidenza del
Consiglio dei Ministri, della Regione Lazio, della Provincia e del Comune di Roma, avrà come cornice simbolica il percorso che collega la sede del Comitato, presso il Ministero delle
Politiche Agricole Alimentari e Forestali, la sede del Governo Italiano e la sede della FAO.

Lungo questo ideale collegamento saranno allestite otto tappe, ognuna dedicata a ricordare uno degli Obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite per lo Sviluppo, per arrivare, alla fine del
percorso, all’affermazione dell’obiettivo 1: eliminare la povertà estrema e la fame.

Leggi Anche
Scrivi un commento