Combatti la meteropatia con aglio e tisane

Combatti la meteropatia con aglio e tisane

La metereopatia è ormai un disturbo a pieno titolo, riconosciuto come reale della scienza moderna.

Ma, nonostante abbia ormai perso lo status di disturbo psicologico o psicosomatico, la metereopatia rimane una malattia ancora (quasi) tutta da scoprire.

In primis, per una certa timidezza o diffidenza dei malati che raramente si rivolgono agli ospedali.

Così i ricercatori possono fare solo ipotesi.

A riguardo, il dottor Vincenzo Condemi, responsabile del BioMeteoLab dell’Università degli studi di Milano, afferma come una delle più accreditate sia legata “All’attività
dell’ipofisi, una ghiandola situata nel nostro cervello, che produce l’ormone, l’Acth.

L’arrivo delle perturbazioni atmosferiche, soprattutto se caratterizzate da un abbassamento della temperatura, parrebbe stimolarne la produzione, con conseguente aumento delle sindromi ansiose.
Diminuisce invece la produzione di endorfine e si abbassa così la nostra soglia del dolore (si riacutizzano mialgie, dolori alle ossa, cefalee)”.

Se esistono dubbi sulle cause, molto meno ve ne sono intorno ai rimedi.

Vanno sicuramente evitati gli alimenti eccitanti, come vino, cioccolato ed alcolici.

Al contrario, spazio ad un alimentazione ricca di aglio, amica della circolazione ed in grado di difendere dal mal di testa.

Consigliate anche i prodotti della fitoterapia, le tisane a base di camomilla, malva, biancospino, ulivo e melissa sono efficaci soprattutto nel pomeriggio.

Per quelli che soffrono di depressione, sono indicati i preparati a base di Ipericum perforatum, ovvero ginseng, pappa reale, propoli e miele, talvolta
associati a sedativi vegetali oppure a balsamici come eucaliptolo e olio di mugo.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento