Colesterolo alto, pericoloso anche per i giovani

Colesterolo alto, pericoloso anche per i giovani

Il colesterolo è un insidia anche per i giovani. Quelli che hanno livelli elevati di colesterolo mostrano maggiore presenza dell’arteriosclerosi coronarica nell’età adulta.

Questa la conclusione di una ricerca dell’University of California (di San Francisco, USA), diretta dal professor Mark Pletcher e pubblicata su “Annals of Internal Medicine”.

Pletcher e colleghi hanno preso in esame 3.258 uomini e donne (età 18-30), effettuando misurazioni di lipoproteine a bassa ed alta densità (LDL ed HDL) e trigliceridi. I soggetti
sono stati monitorati per 20 anni: al 45° compleanno, tutti loro sono stati sottoposti a TAC per misurare la presenza di calcio nell’arteria coronarica, indicatore della formazione di
placche arteriosclerotiche.

Gli esami hanno mostrato come chi da giovane aveva livelli di colesterolo più alti della media mostrava nella mezza età una maggiore vulnerabilità del cuore.

Perciò, chiude il professor Pletcher: “Di solito non ci si preoccupa troppo del rischio di malattie cardiache fino a quando non si arriva alla mezza età. Tuttavia, i nostri dati
dimostrano che la giovinezza e’ un momento importante perche’ il danno permanente inizia ad accumularsi gia’ a questa età”.

Fonte: Mark J. Pletcher, Kirsten Bibbins-Domingo, Kiang Liu, Steve Sidney, Feng Lin, Eric Vittinghoff, and Stephen B. Hulley, “Nonoptimal Lipids Commonly
Present in Young Adults and Coronary Calcium Later in Life: The CARDIA (Coronary Artery Risk Development in Young Adults) Study”, Ann Intern Med August 3, 2010 153:137-146

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento