Coldiretti Ferrara: le mele sono buone e fanno bene

Coldiretti Ferrara: le mele sono buone e fanno bene

Quando imparare è gioco e sapore c’è più gusto! Potrebbe essere la sintesi della presentazione del progetto di attività educativa che Coldiretti ha lanciato
stamattina dalla scuola Alda Costa di Ferrara con la classe quinta, le insegnanti, alcuni genitori e molti partecipanti alla conferenza stampa che ha sancito ancora una volta il gradimento dei
ragazzi per i temi proposti da Coldiretti con Campagna Amica.

Il progetto su cui sono invitati a lavorare i ragazzi che vorranno partecipare si intitola “Mangi locale, cresci fenomenale. Dietro ogni grande uomo, c’è una grande terra” ed è la
traccia – ha indicato il responsabile di Campagna Amica Ferrara, Riccardo Casotti – sulla quale elaborare una ricerca storica su un personaggio del nostro territorio, di qualunque epoca (anche
di fantasia, come dei fumetti o della mitologia) e scoprire quale tipo di alimentazione lo ha portato ad essere poi un “grande personaggio”.

Per Coldiretti è l’occasione per rilanciare e ribadire le proprie politiche sull’origine dei prodotti, sui consumi sostenibili, sulle produzioni a km zero, sull’alleanza con i
consumatori per prodotti salubri e con un buon rapporto qualità-prezzo.

A partire ad esempio dalla mela, protagonista stamattina di tutti gli interventi: dall’Assessore alle attività produttive del Comune di Ferrara Deanna Marescotti, al professor Edgardo
Canducci dell’Università di Ferrara, a Maurizio Andreotti, del Servizio Produzioni Agricole della Provincia di Ferrara a Davide Brugnati, Vice Presidente provinciale di AVIS, per finire
con Loris Braga, Vice Presidente Coldiretti di Ferrara.

Sono state ricordate le virtù salutistiche delle mele, ad alto contenuto di acqua e zuccheri, pectina e antiossidanti, la cui azione aiuta a rimanere in salute ed anche l’attività
cerebrale; è stato sottolineata l’importanza della coltura nella nostra provincia (la sesta italiana per estensione di coltivazione), e l’opportunità di un regolare consumo di
prodotti locali, quindi di mele ferraresi che si trovano per molti mesi l’anno al meglio delle loro caratteristiche organolettiche.

Raffaele Chiossi, presidente di O.P. CHIARA, ne ha evidenziato le peculiarità, ricordando come ormai la mela ferrarese per eccellenza sia divenuta la Fuji, ma che ogni varietà ha
la propria stagionalità. La stessa che per quanto riguarda Imperatore, Stark, Golden, Gala, Granny Smith e appunto Fuji sono state indicate un depliant offerto insieme ad una mela a
tutti i ragazzi della scuola e che sarà offerto anche a tutte le altre scuole di Ferrara e provincia nelle quali nei prossimi giorni verrà replicata l’iniziativa promozionale.

Un percorso pienamente condiviso anche dai rappresentanti di Federconsumatori ed ADICONSUM, Susanna Garuti e Alessandro Pace, che hanno posto l’accento sulla salubrità e sulla garanzia
offerta dai nostri prodotti.

Il conciso percorso illustrativo è stato concluso dalla dirigente dell’Isituto comprensivo n. 2 di Ferrara, Stefania Musacci, che nel ricordare le molteplici attività svolte negli
anni scorsi con Coldiretti, ha accolto con favore anche il progetto di quest’anno e l’opportunità di promuovere il consumo di mele (che mangiate fresche, a morsi, hanno anche l’effetto
di pulizia dei denti, ha ricordato il prof. Canducci e quindi può essere una alternativa concreta alle solite merendine),portando anche il saluto e la condivisione dell’Ufficio
Scolastico Provinciale.

Molto animata e gradita ai ragazzi la parte successiva: una esperienza sensoriale organizzata da Raffaele Billo, in cui tutti i cinque sensi sono stati utilizzati per scegliere ciascuno la
propria mela preferita, dal colore, alla consistenza, al suono, al gusto ed al profumo, sino alla personale elaborazione grafica di una mela ideale, colorata, multicolore, con gli occhi ed il
sorriso come quello di chi ha vissuto una esperienza stimolante e gustosa offerta da questo incontro di Coldiretti e Campagna Amica.

E con una raccomandazione: ogni merendina, tre mele!

HANNO DATO ADESIONE AL PROGETTO AD OGGI I SEGUENTI ISTITUTI SCOLASTICI

Istituto comprensivo scolastico n. 2 di Ferrara – Primaria Alda Costa
Scuola Priamaria di Quartesana
Scuola Primaria di Gaibanella
Direzione Didattica di Argenta
Circolo Didattico di Portomaggiore
Scuola Primaria di Voghiera
Scuola Primaria di Vigarano Mainarda

Stiamo concordando le modalità di adesione con le direzioni didattiche di Bondeno, Codigoro e Copparo, che porteranno ad una adesione di circa 20 scuole per circa 1.500 ragazzi dalla
prima alla quinta elementare.

Leggi Anche
Scrivi un commento