Che Banca!: “Nessun intento discriminatorio”

 

“Abbiamo letto dal sito internet di ADUC lo scambio relativo alla negazione di un nostro prodotto bancario a un cittadino non comunitario. È quindi nostro vivo desiderio
sottolineare quanto segue”.

Così inizia la replica di Che Banca! alle accuse mosse dall’ADUC e pubblicate dalla stampa sull’impossibilità, da parte di un cittadino extracomunitario, di
acquistare un prodotto commercializzato da questo istituto bancario.

L’ADUC, infatti, aveva raccolto la segnalazione di un immigrato residente da tempo in Italia, che si era visto muovere un diniego dopo aver inoltrato a Che Banca! una richiesta di
sottoscrizione di prodotto finanziario.

“Da parte di CheBanca! non c’è alcun intento discriminatorio nei confronti delle persone extra comunitarie – continua la nota – A tal proposito vi informiamo
che a partire da martedì 18 novembre saranno attive tutte le procedure operative e informatiche necessarie per consentire di sottoscrivere i nostri prodotti ai clienti non
appartenenti alla Comunità Europa”.

“CheBanca! è una realtà molto recente, il lancio risale al maggio del 2008, ma si sta impegnando concretamente per offrire i medesimi prodotti e servizi a tutti i
clienti, comunitari e non” – ha concluso l’Istituto.

Leggi Anche
Scrivi un commento