Celià: due giorni di spettacolo senza glutine

Celià: due giorni di spettacolo senza glutine

La celiachia è un problema sempre più diffuso, con 122.000 malati diagnosticati ma molti che vivono ancora nell’ignoranza del problema.

Una questione alimentare attuale, che deve essere affrontata con serietà ma può essere abbinata al gusto ed al piacere di mangiare.

Questa la filosofia di Celià senza glutine che spettacolo, in programma Mondovì il 13-14 ottobre. Giunta alla seconda manifestazione, Celià si candida come manifestazione
di riferimento tanto per i produttori, quanto per i comuni cittadini. L’iniziativa nasce dall’Associazione Tolleranza Zero ed ha il sostegno dell’AIC (Associazione Italiana Celiachia), ma anche
di Eataly e della SIGE, Società Italiana di Gastroenterologia e di vari enti pubblici italiani.

Ecco allora un programma vario, adatto a tutte le esigenze. Si possono così segnalare diversi elementi degni di nota.

  • Come prevedibile, al primo posto il cibo.

  • La manifestazione offre così un intero menu gluten free, dalla colazione alla cena, senza dimenticare merenda ed aperitivo. Tre spazio appositi: il Celià Bar, adatto ai piatti
    veloci, dalle pizze alla focacce ai dolci, senza dimenticare il bicchier di birra. Il Celià Pasta è curato dal Pastifico Michelis di Mondovì, pronto a tutte le ore con
    i piatti della linea Cuore Michelis. Infine, il Celià Grill, della Macelleria Ale di Cuneo, con le sue carni di qualità.

  • Parlando di cibo, ecco i Cook Celià Show.

    Ospitati dal Circolo di Lettura di Via Gallo, ecco tre momenti (11.00, 14.00, 17.00) con i Cook Celià Show: metà laboratorio metà esibizioni, dove maestri della cucina
    spiegano come vincere tra fornelli e pentole senza glutine. Crema pasticcera, maiale con mele e verza, lasagne di pane e verdura in temperature: questi alcuni dei piatti, preparati da chef
    come Federico Dorin ed Andy Luotto. A fare da cronista, Tinto di Decanter Rai Radio 2. E’ necessaria la prenotazione.

  • Cibo per il corpo, cibo per la mente.

    La libreria L’angolo del conoscere e del sapere presenta ricettari, testi domestici, di psicologia e di rapporti familiari. In tale ambito s’inserisce la presentazione di “Sono Celiaco, non
    malato” di Raffaella Oppimitti, in programma sabato e domenica alle 16.00 Trona inoltre Celiarte: quando la celiahcia diventa ispirazione e creatività. In Piazza Maggiore vengono
    così allestite diverse forme d’arte, con gli autori che riflettono ed elaborano i temi della malattia e della nutrizione. Proprio gli autori saranno i protagonisti dell’opening di
    sabato 13 alle 11.30.

  • I convegni.

    L’informazione medico-scientifica sarà protagonista sabato 13 ottobre alle 9.00 ed alle 15.00, ospitata nella Sala Ghislieri dell’Albergo dell’Accademia di Via Francesco Gallo 3. Tra
    i temi, la tutela del salute, la diagnosi e la cura, il rapporto tra ospedali, ricerca e medico di famiglia. Tra gli ospiti confermati, Gianfranco Delle Fave, professore di
    gastroenterologia dell’Università La Sapienza di Roma, e un rappresentante dell’AIC Nazionale. La segreteria scientifica è a cura di Maf Servizi di Torino.

  • Le Cene di Celià sono fiore all’occhiello della kermesse.

    Notte Stellata è in programma venerdì 12 alle 21.00: è un anteprima, i piatti creati dallo chef Marc Lanteri. E’ necessaria la prenotazione.

    Gran Galà, ospitato dalla Sala dei Lettori di Piazza Maggiore il 13 ottobre alle 20.30, è tanto cena quanto evento sensoriale. A condurre, gli chef Luca Montersino-Andy
    Luotto. Ad animare, Fede&Tinto, voci di Decanter – Rai Radio 2. Per partecipare è necessaria la prenotazione.

Celià ha una partnership con Liberi Tutti, confederazione di agenzie di viaggio. Sono così nati pacchetti turistici che comprendono l’ingresso alla manifestazione e visite guidate
nel territorio di Cuneo, con particolare riguardo ad aziende del senza glutine. Per informazioni, rifarsi al sito della manifestazione.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Tel. +39 0172 474003

Web: www.celia.cn.it |

E-mail: info@celiacn.it

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento