Case di riposo, Cotto: «creare nuovi nuclei per non autosufficienti»

Torino – La Regione predisponga un nuovo bando per le case di riposo prevedendo la conversione dei posti, per rispondere alle sempre maggiori necessità della popolazione
anziana e non autosufficiente, lo ha chiesto questa mattina in IV Commissione la vicepresidente del Consiglio, Mariangela Cotto (Forza Italia), durante l’esame del bilancio di previsione della
Direzione politiche sociali.

«Dal 2005 – spiega Cotto – la Giunta Bresso ha realizzato soltanto bandi per il finanziamento degli arredi. Non sono stati destinati fondi per le strutture, che invece soffrono carenze
rilevanti e che non possono più essere rimandate. Accanto a un sempre maggiore impegno per il servizio domiciliare, è importante rispondere alla necessità, ormai
consolidata, di convertire nelle case di riposo esistenti i posti per autosufficienti in nuclei Raf e Rsa per non autosufficienti».

Secondo la vicepresidente si tratta di «un modo per dare la possibilità ad alcune strutture di poter ospitare anche persone non autosufficienti, senza costringerle a spostamenti
forzati, e risolvendo anche parte delle difficoltà economiche di cui molte case di riposo attualmente soffrono».
L’esponente azzurra sottolinea che dal Fondo unico per gli investimenti delle strutture sociali sono disponibili circa 12 milioni di euro. «Mi auguro – conclude Cotto – che l’assessore
Migliasso, che ha accolto favorevolmente la mia proposta, possa realizzarla concretamente e in tempi brevi».

Leggi Anche
Scrivi un commento