La cooperazione sociale nel Pavese

Pavia – L’Assessore alle Attività Produttive, Lavoro e Formazione della Provincia di Pavia, Angelo Ciocca, ha partecipato al seminario di Legacoop «Quale profit per la
cooperazione sociale?» che si è svolto oggi, giovedì 24 gennaio.

«Il tema della cooperazione – ha esordito l’Assessore Ciocca – è importante perché il mondo delle cooperative riguarda, in termini di lavoro, un terzo degli abitanti della
provincia e contribuisce all’8% del nostro PIL. Le cooperative sono un fenomeno sempre più diffuso. In alcuni casi esistono criticità perché il sistema cooperativo da un
lato è chiamato a garantire la qualità, dall’altro è soggetto a competizione in termini di costi. Ritengo, quindi, appropriato stabilire un confronto per muoversi in
sinergia».

Un esempio è già stato dato dal primo protocollo d’intesa per il sistema cooperativo con lo scopo di definire «buone prassi regolamentari e procedurali» per assicurare
la corretta relazione tra soci lavoratori e cooperative.

«In particolare, le cooperative di tipo B – ha ricordato Ciocca – hanno un ruolo sempre più rilevante dal punto di vista dell’inclusione sociale e della crescita economica. Con il
«Piano Disabili 2007-2009» la Provincia di Pavia offre un’importante opportunità prevedendo contributi alle cooperative sociali che compiono azioni per l’inserimento
lavorativo di disabili».

Leggi Anche
Scrivi un commento