Cancro al seno: i partner delle malate sono più colpiti da depressione

Cancro al seno: i partner delle malate sono più colpiti da depressione

Il cancro al seno colpisce entrambi i membri della coppia. Se le donne devono fare fronte alle conseguenze fisiche del male, gli uomini sono assaliti in maniera psicologici, diventando
più soggetti a depressione ed altri problemi mentali.

L’informazione proviene da una ricerca dell’ Institute of Cancer Epidemiology (di Copenaghen, Danimarca), diretta dal dottor Christoffer Johansene pubblicata su “Cancer”.

Gli studiosi hanno lavorato su dati riguardanti 1,1 milione di uomini danesi, over 30, mai ricoverati per disagio psicologico e insieme con la stessa compagna da almeno 5 anni. I ricercatori
hanno così osservato come i maschi la cui donna aveva ricevuto una diagnosi di cancro (circa 20.000) mostravano il 39% di ricovero per malattie mentali rispetto a quelli che dividevano
la vita con donne sane. Il rischio aumentava in caso di ricaduta ed schizzava al 360% in più se la compagna veniva uccisa dal tumore.

Spiega il dottor Christoffer Johansen: ” Il tumore al seno non colpisce solo le donne, ma anche i loro partner. Questo significa che uno screening per i sintomi di malattie dell’umore per i
partner delle donne malate di cancro e in particolare di cancro al tumore puo’ essere importante per prevenire le conseguenze devastanti della patologia”.

Inoltre, conclude Johansenm, in nome della cultura del macho gli uomini tendono a comprimere il disagio mentale, rendendo ancora più difficile la cura e devastante la sua esplosione.

FONTE: Naoki Nakaya, Kumi Saito-Nakaya, Pernille Envold Bidstrup, Susanne Oksbjerg Dalton, Kirsten Frederiksen, Marianne Steding-Jessen, Yosuke Uchitomi and Christoffer Johansen,
“Increased risk of severe depression in male partners of women with breast cancer”, Cancer 27 SEP 2010, DOI: 10.1002/cncr.25534

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento