Campobasso: I lavoratori dello Zuccherificio attuano un sit in di fronte alla sede della Regione

Campobasso – E’ arrivata a Campobasso oggi la protesta dei lavoratori dello Zuccherificio di Termoli. Stamattina hanno dato vita ad un sit in davanti alla sede della giunta
regionale per sollecitare le autorità locali in merito alla delicata situazione che stanno vivendo con lo stabilimento che vede a rischio la sua sopravvivenza.

I dipendenti hanno potuto incontrare prima l’assessore regionale all’agricoltura Nicola Cavaliere e poi il presidente della Regione Michele Iorio. “Il nostro piano – ha detto il
governatore – prevede il rafforzamento della compagine societaria, finanziamenti aggiuntivi e un aumento della quota zucchero. E’ chiaro che questi punti devono essere visti all’interno
della politica europea e dalla quale, ad oggi, riscontriamo solo difficoltà”.

Due appuntamenti importanti intanto sono previsti in settimana. Mercoledì ci sarà il consiglio nazionale di Finbieticola (chiamato a decidere una partecipazione
nell’assetto societario dello Zuccherificio), giovedì invece si svolgerà il tavolo tecnico al ministero dell’Agricoltura. Al sit in dei lavoratori stamattina erano
presenti anche i consiglieri regionali di opposizione che hanno voluto esprimere la loro solidarietà. “Oggi – hanno affermato – seppur nei tempi brevi imposti dai vincoli
europei, è più che mai indispensabile la mobilitazione e l’impegno di tutti per scongiurare tale drammatica prospettiva.

Lo Zuccherificio di Termoli è uno dei quattro superstiti dei diciannove che erano presenti in Italia, e l’unico del centro-sud. Deve essere salvato”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento