Bruxelles: Lanciata dalla Commissaria Ue alla Sanità Vassiliou una nuova offensiva contro l’ etichettatura “incomprensibile”

Bruxelles – Si prepara una nuova offensiva per contribuire ulteriormente a svecchiare le etichette alimentari considerate troppo confuse, sovraccariche di informazioni o fuorvianti. La
commissaria europea alla sanità Androulla Vassiliou ha infatti in cantiere, secondo quanto appreso dall’ANSA, una nuova proposta per aiutare i consumatori ad acquistare gli alimenti che
hanno il miglior profilo nutrizionale: ossia la miglior qualità nutritiva sulla base dei grassi saturi, degli zuccheri e del sale contenuti in un prodotto alimentare.

La nuova iniziativa in cantiere alla Commissione europea completa le regole già esistenti sui messaggi inerenti alla salute e associati agli alimenti, cosiddetti ‘claims’, che dai
banconi di negozi e supermercati ‘promettono’ di abbassare il colesterolo, prevenire le malattie o sostituirsi ad un pasto.

Sul fronte dei ‘claims’, gli stessi esperti della Commissione europea ammettono di essere stati sorpresi dal numero elevato presentato dalla aziende – ben oltre 4.000 – che ora dovranno essere
controllati e avvallati scientificamente dall’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa). Per completare questa valutazione gli scienziati europei, spiegano a Bruxelles, avranno bisogno
di più di un anno di lavoro, che verrà completato non prima dell’inizio del 2010.

Al riguardo, i primi pareri espressi dall’Efsa, una trentina, si sono dimostrati estremamente severi. Per fine marzo è invece attesa la nuova proposta per l’introduzione di un quadro
globale sui profili nutrizionale dei prodotti. Tuttavia – e questa è una novità – il progetto prevede profili nutrizionali specifici per alimenti come latte, pesce, cereali,
ortofrutticoli, olio, carni e prodotti derivati che, per l’importante ruolo che hanno nella dieta dei cittadini, potranno beneficiare di parametri meno severi. Da questa lista sono al momento
esclusi i prodotti dell’industria dolciaria, come cioccolata e biscotti.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento