Bologna: Accordo all’assessorato al Lavoro provinciale per i lavoratori della Amotek

 

Dopo una serrata trattativa, durata ininterrottamente dalle 9 di questa mattina sino alle 15, accordo raggiunto per i lavoratori della Amotek Srl di Zola Predosa, l’azienda
produttrice di macchine automatiche per imballaggio, di proprietà della multinazionale tedesca Optima Group. La trattativa si è svolta negli uffici dell’assessorato
al Lavoro provinciale, tra la direzione aziendale di Amotek Srl, assistita da Unindustria, e la Rsu, assistita dalle organizzazioni sindacali dei metalmeccanici, con la mediazione
dell’assessore Paolo Rebaudengo e alla presenza di tutti i lavoratori e le lavoratrici.

La società ha accolto la richiesta delle organizzazioni sindacali, sostenuta anche dalla Provincia, di utilizzare lo strumento della Cassa integrazione straordinaria per crisi
per dodici mesi. Per i lavoratori dichiarati in esubero, il cui numero è stato ridotto a 13 dagli iniziali 20, è stato stipulato un accordo di mobilità su base
volontaria ed incentivata.

Rebaudengo ha apprezzato la disponibilità della Amotek a rinunciare ai licenziamenti e ad inserire nel testo dell’accordo i punti fondamentali riguardanti il piano
industriale per il risanamento, la dichiarazione sulla volontà di mantenere l’attività produttiva nel territorio bolognese e la programmazione di un piano di
formazione professionale, con il supporto della Provincia, per la qualificazione dei lavoratori. Ha infine espresso l’auspicio che il piano di risanamento consenta un effettivo
rilancio della azienda bolognese.

Leggi Anche
Scrivi un commento