Batteri: il miele di Manuka diminuisce la resistenza ai farmaci

Batteri: il miele di Manuka diminuisce la resistenza ai farmaci

Il miele di Manuka si è guadagnato attenzione grazie alla sua capacità di attaccare le infezioni. Tuttavia, tale miele avrebbe anche la capacità di ridurre la
farmaco-resistenza dei batteri, rendendoli più vulnerabili alle terapie medicinali.

Lo sostiene una ricerca della University of Wales Institute Cardiff, diretta dalla professoressa Rose Cooper e presentata alla Conferenza di Primavera della Society for General Microbiology, in
corso ad Harrogate, in Gran Bretagna.

Incuriosito dalla buona fama del miele, il team di Cardiff lo ha impiegato in test di laboratorio. Così, il miele di Manuka è stato messo alla prova contro batteri comuni come gli
Streptococchi e la Pseudomonas.

In base all’osservazione, il miele ha condotto un’azione contro i patogeni su ben due fronti. Non solo ha ridotto la loro azione contro i tessuti ma, questa la novità della ricerca, ne
ha alternato la struttura, rendendoli più vulnerabili agli antibiotici. Come spiegano gli esperti, il miele di Manuka demolisce infatti la bio-pellicola che ricopre i batteri,
lasciandoli scoperti contro i farmaci.

Allora, concludono la professoressa ed i suoi compagni, “Questo significa che gli antibiotici potrebbero essere più efficaci contro le infezioni resistenti ai farmaci, se usati in
combinazione con il miele di Manuka”.

FONTE: “Honey can reverse antibiotic resistance, study suggests”, Society for General Microbiology, 12/04/011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento