Bancomat: sporchi e pieni di microbi come i bagni pubblici

Bancomat: sporchi e pieni di microbi come i bagni pubblici

Quando si pensa ai bancomat, si pensa a molte cose, probabilmente non ad un luogo sporco e ricco di batteri. Tuttavia, tali luoghi sono carenti in pulizia e depositi di batteri pericolosi, in
maniera molto simile ai bagni pubblici.

Il desolante risultato è stato ottenuto da una ricerca dell’azienda britannica BioCote, diretta dal dottor Richard Hasting e pubblicata dal quotidiano “Telegraph”.

Hasting e collaboratori hanno prelevato tramite tamponi il materiale presente, sia sui tasti delle macchinette per il prelievo dei soldi che sulla tavoletta del wc di bagni pubblici, posti in
varie città inglesi nelle vicinanze della fermata dei bus. Il materiale è stato poi analizzati in laboratorio.

Così facendo, i tamponi hanno rivelato come, sui bancomat come nei bagni pubblici, fossero presenti batteri portatori di infezioni pericolose. Ad esempio, sono stati individuati i
batteri pseudomonas o bacillus, sintomo di una carenza d’igene dalle conseguenze più che sgradevoli.

FONTE: “Cash machines ‘as dirty as toilets'”, Telegraph, 10/12/010

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento