Basta russare! Ecco le sette regole per smettere

Russare durante la notte è il modo più semplice e diffuso per rovinare il proprio sonno e quello degli altri a portata d’orecchio. Secondo le statistiche mediche, l’apnea del
sonno colpisce il 25% della popolazione italiana.

Ora, l’americana Mayo Clinic offre agli individui colpiti da tale problema qualche consiglio:

  1. Dimagrire: il grasso in eccesso può ostruire le vie aeree, provocando il russare

  2. Allargare” il naso: usare strisce nasali (tipo Breathe Right) può aiutare a combattere l’ostruzione nasale

  3. Cambiare posizione di riposo: dormire a pancia in su può provocare l’abbassamento della lingua, l’ostruzione delle vie respiratorie e quindi il russare. E’ consigliabili
    chiedere al proprio medico posizioni di riposo più comode e salutari

  4. Stop al fumo: Lo smettere di fumare (o ancora meglio il non iniziare) diminuisce l’incidenza del problema

  5. Non bere alcol: evitare alcolici almeno 4 ore prima del sonno notturno

  6. Usare dispositivi di supporto: chiedere al proprio medico quali farmaci (o altri dispositivi medici) possono aiutare la respirazione notturna

  7. Ricorrere alla chirurgia: come estrema soluzione, si può pensare ad un intervento chirurgico. Tale scelta (e la potenziale successiva operazione) devono però avvenire
    sotto lo stretto controllo di uno specialista.

Per altri consigli od informazioni è possibile consultare il sito della Mayo Clinic.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Commento ( 1 )
  1. pollo
    17 Settembre 2014 at 3:33 pm

    Mi sembra la solita lista di soluzioni e cause. Io consiglio ”snore free” della stella white. Utilissimo e immediato

Scrivi un commento