Barbabietola, alleato degli sportivi

Barbabietola, alleato degli sportivi

La barbabietola come cibo finale per gli sportivi: grazie ai suoi nitrati, essa sarebbe infatti capace di migliorare resistenza ed altre caratteristiche.

Questo il messaggio avanzato da una ricerca dell’Università di St. Louis, diretta dalla dottoressa Margaret Murphy e pubblicata sul “Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics”.

Prima, gli esperti hanno selezionato 11 volontari, maschi e femmine sani. In seguito, tali soggetti hanno percorso cinque chilometri di corsa e due volte, muovendosi su un tapis roulant.

Settantacinque minuti prima della sessione di test numero 1, il campione ha assunto una dose di barbabietola cotta. Invece, prima della seconda sessione, hanno assunto mirtilli: calorie simili,
diverso (inferiore) livello di nitrati.

Alla fine, si sono confrontate le prestazioni. Il team universitario ha così notato come nel primo caso (consumo di barbabietola) i volontari correvano a 12,3 chilometri all’ora contro i
11,9 chilometri all’ora dopo il consumo di mirtilli. Inoltre, mangiare barbabietola faceva mantenere la velocità più a lungo.

Secondo gli esperti, l’effetto-barbabietola è merito dei nitrati: a riguardo, i ricercatori sottolineano come, se i nitrati della barbabietola sono sani, quelli di altri fonti possono
avere effetti sgradevoli.

Perciò, conclude la dottoressa Murphy, mangiare barbabietole può essere un buon modo per mantenersi attivi e leggeri prima di una performance sportiva o anche solo prima di fare
jogging.

FONTE: Margaret Murphy, Katie Eliot, Rita M. Heuertz, Edward Weiss “Whole Beetroot Consumption Acutely Improves Running Performance”, Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics
Vol. 112, Issue 4, Pages 548-552, April 2012

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento