Assemblea nazionale Fiom Cgil per il rinnovo biennale del contratto dei metalmeccanici

Assemblea nazionale Fiom Cgil per il rinnovo biennale del contratto dei metalmeccanici

Si è svolta oggi l’assemblea nazionale della Fiom Cgil per presentare la proposta di piattaforma per il rinnovo biennale del Contratto dei metalmeccanici che scadrà il 31
dicembre.
La proposta che è stata presentata dalla segreteria prevede: aumenti medi mensili pari a 130 euro lordi l’anno per il biennio 2020-2011, 35 euro al mese pari a 455 euro l’anno per chi non
fa la contrattazione integrativa e il blocco dei licenziamenti per due anni che comprende anche i lavoratori precari. 
Si chiede inoltre la defiscalizzazione degli aumenti retributivi del contratto nazionali che rientrano nei parametri oggi già definiti per la defiscalizzazione dei premi di
risultato.
È questa dunque la risposta delle tute blu della Cgil alla piattaforma separata varata da Fim e Uilm che prevede aumenti mensili lordi per il prossimo triennio pari a 113 euro, seguendo lo
schema del nuovo modello contrattuale. L’obiettivo, spiega il segretario generale della Fiom Cgil, Gianni Rinaldini, “è quello di aumentare le retribuzioni più basse”.  
Infine, spiega il sindacalista, “chiediamo anche che gli aumenti retributivi vengano dati per intero anche ai lavoratori in cig”.

LF

Leggi Anche
Scrivi un commento