ArchitectsParty 2017 parte da Torino dal 26 al 28 aprile

ArchitectsParty 2017 parte da Torino dal 26 al 28 aprile

E’ praticamente impossibile che qualcuno bussi alla porta di un architetto per chiedere di visitare il suo “pensatoio”, cioè, il luogo dove studia e realizza i progetti. Eppure ci sono professionisti che non vedrebbero l’ora di poter aprire le proprie location anche ad un pubblico diverso da quello solitamente interessato al settore.

02_ArchitectsParty_un'immagine della precedetnte edizioneDesiderio – di chi vuole visitare e di chi vorrebbe essere visitato – che, da qualche anno a questa parte è realizzabile. Attraverso una serie di iniziative che con accorti itinerari, permettono di condurre  gli appassionati di settore e gli addetti ai lavori all’interno di noti studi di architettura per visitare le location creative che, in genere, sono  accessibili a pochi.

L’idea è di un’azienda, Towant, che ormai si dedica all’organizzazione di eventi di architettura in tutto il mondo, con una particolare attenzione al collegamento con il mondo del food che, a quanto pare, è quello che maggiormente calamita l’attenzione della gente.

Così, è nato ArchitectsParty, che vede gli architetti nelle insoliti vesti di chef o di persona di sala, per accogliere gli ospiti nel proprio studio. In questo modo, come dimostrano gli appuntamenti degli anni scorsi di ArchitectsParty, gli studio si riempiono sia di addetti ai lavori, sia di semplici appassionati che ne approfittano per poterne visitare qualcuno.

L’edizione 2017 dell’idea di Towant, questa volta parte da Torino, dal 26 al 28 aprile, con gli aperitivi organizzati in dieci studi di architettura che lavorano sia a livello nazionale che internazionale: ACC naturale architettura I Arch. Cristiana Catino; F:L ARCHITETTI; GOODFOR; ITALIA and Partners; PlaC; POINT.ARCHITECTS; R3ARCHITETTI; STUDIO BAIETTO BATTIATO BIANCO; STUDIO999; VAIRANO ARCHITETTURA.

Tre serate per dieci aperitivi esclusivi che, contestualmente, gareggeranno agli ArchitectsParty Awards. I partecipanti agli aperitivi, infatti, potranno votare online la serata più divertente, l’allestimento più suggestivo o il migliore dj  set, cliccando su www.towant.eu.

Un ulteriore incentivo per visitatori a partecipare ad ArchitectsParty, visto che è una manifestazione che coinvolge e mette in relazione in modo divertente gli attori del settore e gli appassionati di questo straordinario mondo creativo.

A sostenere l’iniziativa ci sono anche una serie di aziende del settore e non. Nella tappa torinese, per esempio, design partner importanti sono Carron Costruzioni e Dornbracht, Elitis ed Essequattro, Flos e NIVA-Line, Kaldewei, Silent Gliss e  Tubes.

I media partner sono Architonic e il Giornale dell’Architettura. Infine Birra Menabrea e i salatini Lorenz By Loacker, per dare più gusto alle serate come drink e food partner.

Dopo Torino, l’edizione 2017 prosegue con Verona (unica tappa però con Brescia e Bergamo), Milano, Bologna, Roma e Londra.
Il format, creato nel 2008 da Towant, si affianca ad eventi come DesignLeague, torneo di calcio balilla del design italiano che, in occasione del Salone del Mobile, ha avuto luogo presso Casa Milan; ArchichefNight, gli appuntamenti a tavola dove lo chef è l’architetto; Beachdesign, il primo torneo di biglie da spiaggia dell’architettura italiana e DJ Arch, i parties negli showroom del design dove il dj è l’architetto.

Maria Michele Pizzillo
Newsfood.com

Calendario ArchitectsParty a Torino, a partire dalle ore 19.
Mercoledì 26 aprile
ACC naturale architettura I Arch. Cristiana Catino e VAIRANO ARCHITETTURA | via Ancona 1/A
GOODFOR | via Lavagna 3A
PlaC | via Parma 29
STUDIO BAIETTO BATTIATO BIANCO | via Foggia 40/B

Giovedì 27 aprile
F:L ARCHITETTI | corso Re Umberto 10
ITALIA and Partners | via Alfonso Lamarmora 41
R3ARCHITETTI | via Principe Tommaso 50

Venerdì 28 aprile
POINT.ARCHITECTS | via Ormea 99
STUDIO999 | Via Goito 14

 

 

 

Leggi Anche
Scrivi un commento