Ancora il maiale: dopo l’ influenza suina, ecco il virus Ebola

Ancora il maiale: dopo l’ influenza suina, ecco il virus Ebola

In un futuro non troppo lontano, per spaventare i bambini, le mamme potrebbe non usare più streghe, babau o uomini neri, ma i maiali.

Dopo l’ influenza suina (od influenza A) i rosei, grufolanti mammiferi potrebbero essere portatori di un nuovo pericolo per la salute umana.

Gli epidemiologi ritengono che il virus Ebola-Reston, che sta facendo strage dei suini nelle Filippine, possa mutare e diventare pericoloso per l’ uomo.

I medici hanno sottoposto ad accertamenti 141 persone potenzialmente infette: in 6 di loro sono stati riscontrati anticorpi del virus, il che significa che potrebbero essere stati infettati dai
maiali in qualche momento.

La FAO, l’ OMS ed altre organizzazioni sanitarie hanno già inviato sul posto esperti per ulteriori verifiche.

Intanto, le autorità sanitarie in Italia confermano altri 6 casi di contagio del virus H1N1, il che porta il numero totale dei casi a 186 dal 24 aprile ad oggi.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento