OMS: l’ influenza suina è inarrestabile

OMS: l’ influenza suina è inarrestabile

L’ influenza suina sta per vivere un momento di espansione.

Questo è quanto emerge dal Meeting di Cancun, in Messico, dove medici e ministri della Sanità di tutto il mondo si sono riuniti per stabilire un piano d’azione contro il virus
H1N1.

La difficile situazione è ben riassunta dal commento di Margaret Chan, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità: “Al momento, con ben oltre 100 Paesi
colpiti, la diffusione internazionale della nuova influenza è inarrestabile”.

Particolarmente grave la situazione in Gran Bretagna, dove si prevedono 100 mila nuovi casi al giorno, di cui 40 mortali, per la fine dell’ estate.

Il governo di Londra deve inoltre aggiornare la conta delle vittime.

Mercoledi, è deceduto un ragazzo di 19 anni, colpito da influenza suina ma con preesistenti problemi di salute.

Il giovane è la quarta vittima tra i sudditi della regina Elisabetta, dopo una donna di 38 anni (morta insieme al figlio che portava in grembo, il cui decesso non è pero legato al
morbo), un’ anziano di 73 ed un bimbo di 6.

Intanto, anche l’ Italia deve aggiornare il conteggio degli infetti.

Il laboratorio dell’ istituto d’ igiene dell’ Università di Parma ha confermato la positività al virus H1N1 di una bambina di 7 anni, le cui condizioni non destano particolare
allarme.

La giovane è appena rientrata con la famiglia da un viaggio in Perù, dove si pensa abbia avuto luogo il contagio.

Il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi,  precisa in una nota come i casi accertati della nuova pandemia nella Penisola ammontino a 146.

Finora, compatibilmente con le precedenti condizioni di salute (alcuni degli ammalati sono persone anziane) nessuno di essi desta particolare allarme.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento