Anche il Lussemburgo legalizza l’eutanasia

Anche il Lussemburgo legalizza l’eutanasia

Firenze – Mentre in Italia il Parlamento sta per toglierci la libertà di rifiutare le terapie mediche con la legge contro il testamento biologico, un altro Paese europeo legalizza
l’eutanasia attiva.

Il Lussemburgo e’ diventato oggi il terzo Paese della Ue a legalizzare l’eutanasia, dopo l’Olanda e il Belgio. Da un decennio ormai vi e’ una lunga marcia verso l’affermazione
dell’autodeterminazione individuale. L’assistenza medica al suicidio è giè da tempo depenalizzata in Svizzera e in tre Stati Usa (Oregon, e ora Washington e Montana).

Se ormai nessuna democrazia liberale mette piu’ in discussione da decenni il diritto a non essere sottoposti a cure mediche contro la propria volonta’, con questa oscena proposta di legge sul
“testamento biologico” il legislatore italiano sta per compiere non solo una violazione della propria Costituzione e delle convenzioni internazionali, ma anche un passo che ci allontana sempre
piu’ dalla civilta’ giuridica occidentale.

Ci auguriamo che prevalga il buonsenso e la liberta’ individuale sul volgare calcolo elettorale di partiti politici bisognosi del sostegno delle gerarchie ecclesiastiche.

Leggi Anche
Scrivi un commento