Crisi, Berlusconi: “Consonanza assoluta tra l’azione di governo e le richieste di Confcommercio”

Crisi, Berlusconi: “Consonanza assoluta tra l’azione di governo e le richieste di Confcommercio”

Cernobbio (Co) – L’intervento del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha chiuso la tre giorni del forum Confcommercio di Cernobbio. Prendendo
la parola dopo l’intervento del presidente di Confcommercio Sangalli, Berlusconi lo ha rassicurato sottolineando che “c’è una consonanza assoluta tra le richieste di Confcommercio e la
nostra azione di governo. Il quadro fatto da Sangalli è molto chiaro e comporta una reazione del governo dovuta, nei limiti delle possibilità di bilancio”.

Il premier ha poi sottolineato che “l’esecutivo in questo periodo ha fatto quello che doveva con tempestività e ha fatto più degli altri Paesi europei”.

“Le cifre che gli altri hanno speso- ha aggiunto Berlusconi – le hanno tirate fuori per non far fallire le loro banche. Cosa che a noi non è successo anche perché siamo un popolo
di risparmiatori e proprietari di case. Le nostre banche poi non sono caricate di titoli tossici”.

Il presidente del Consiglio ha poi parlato del Piano casa: “il nostro piano casa non vuol dire cementificare il Paese. Abbiamo dato un impulso molto forte alla domanda in questo settore”.

Berlusconi ha poi fatto un accenno alla situazione del credito ammettendo le difficoltà delle Pmi ma anche rimarcando la difficile situazione delle banche che “se aprono una linea
credito devono essere sicure di avere un rientro. Per facilitare le imprese noi stiamo provando ad accelerare i pagamenti della Pubblica Amministrazione. Una pubblica amministrazione che ci
costa 4500 euro a testa”.

Berlusconi poi ha ringraziato Cisl e Uil di avere assunto un atteggiamento responsabile e di collaborazione costruttiva con il governo per affrontare la crisi.

“Noi abbiamo fiducia – ha concluso Berlusconi  – sappiamo cosa fare, siamo capitati in mezzo ad una crisi globale ma sappiamo cosa fare e sono assolutamente soddisfatto della squadra di
governo che abbiamo messo insieme”.

Leggi Anche
Scrivi un commento