Amato e Melandri a riunione Consulta giovanile

Ad un anno dalla sua costituzione, la Consulta giovanile per il pluralismo religioso e culturale si riunisce domani alle ore 14.30 al Viminale per effettuare il bilancio del primo anno di
attività.

Istituita il 15 dicembre 2006, con decreto del ministro per le Politiche giovanili e per le attività sportive di concerto con il ministro dell’Interno, la Consulta intende promuovere il
protagonismo giovanile nei processi di dialogo e tolleranza tra religioni, fedi e culture diverse nel nostro Paese facendo leva sulle capacità proprie dei ragazzi di superare eventuali
preconcetti per l’avvio di un confronto su temi concreti, primo tra tutti la definizione di un moderno concetto di cittadinanza.

Sono previste le conclusioni dei ministri per le politiche giovanili e le attività sportive Giovanna Melandri e dell’Interno Giuliano Amato.

Leggi Anche
Scrivi un commento