Alimentare: Sono i maccheroni la pasta principe delle tavole italiane

Alimentare: Sono i maccheroni la pasta principe delle tavole italiane

Roma – Maccheroni meglio degli spaghetti, sono la pasta preferita dal 62,4% degli italiani secondo uno studio condotto da Alice Tv su un campione di 980 persone tra i 18 e i 65 anni. Ai
maccheroni vanno 612 preferenze, si apprezza soprattutto la facilità e versatilità di consumo. Seguono gli spaghetti (12,1%)amati soprattutto dagli uomini, meglio se al sugo e al
dente. Sul podio anche le penne (7,2%) preferite dai più giovani. Fusilli, farfalle e conchiglie seguono nella lista delle preferenze, come pure tortelli, linguine, tagliatelle e gnocchi.
Tra i diversi tipi di pasta, vince quella di semola di grano duro con il 79% delle preferenze.

A seguire la pasta fresca ripiena, quella all’uovo secca, la fresca confezionata, l’integrale e infine quella ripiena secca. Sono praticità ed economicità, secondo il sondaggio, le
due carte vincenti del primo per eccellenza; è  considerato un valido strumento anti crisi, con un costo medio di 1,76 euro/kg a Roma e di 1,96 euro/kg a Milano (fonte ministero
Sviluppo Economico), con una spesa complessiva nel 2008 in Italia di 2.812 milioni di euro (fonte Confederazione italiana agricoltori).

Un amore che valica le Alpi: negli Stati Uniti la produzione di pasta sfiora i 2 milioni di tonnellate, in Brasile 1 milione e in Russia 858mila. Circa la meté della produzione made in
Italy è esportata in Germania (19%), Francia (15%), Gran Bretagna (14%), Usa (7%) e Giappone (5%) (fonte Coldiretti 2009). Tra i formati preferiti oltralpe gli inglesi scelgono gli
spaghetti, gli spagnoli le lasagne, mentre gli statunitensi ancora spaghetti con il 40% delle preferenze, seguiti da lasagne (12%), maccheroni (6%), fettuccine (6%) e linguine (3%).

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento