Alimentare: L'esperto Consiglia: Merendine? Meglio pane e pomodoro!

 

 

Firenze – Meglio il classico pane e pomodoro, ma anche un panino al prosciutto o con ricotta e marmellata, al posto delle classiche merendine, piene di grassi idrogenati e altre
insidie per la salute. Ne è convinto il nutrizionista e psicologo Gabriele Buracchi, che oggi in Consiglio regionale ha presentato il suo libro ‘Occhio alle merendine’ (150
pagine, 18 euro, Bracciali editore).

“Molte merendine confezionate – ha detto Buracchi – contengono grassi o additivi dannosissimi alla salute dei più piccoli. Senza contare che, abituandosi ai sapori artificiali, i
bambini si disabituano a quelli naturali”. Spazio dunque alle ‘merende’ di una volta, dalla frutta agli yogurt, dalle torte fatte in casa al pane, meglio se integrale, farcito con
salumi magri, pomodoro o marmellata. Al volume di Buracchi, inoltre, è allegato un cd-rom con alcuni programmi di calcolo per conoscere quanto e come fanno ingrassare le
merendine e quanto, cosa non secondaria in un bilancio familiare, costano.

Alla presentazione del libro sono intervenuti anche i consiglieri regionali dei Verdi Mario Lupi e Fabio Roggiolani che hanno sottolineato l’interesse del partito verso questi problemi.
“Nel nuovo piano sanitario – ha ricordato Roggiolani – è contenuto l’invito, per gli ospedali, a non mettere più i distributori automatici di merendine e bibite gassate
all’interno dei reparti”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento