Al via la procedura telematica per l'assunzione dei lavoratori domestici

Mentre è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il decreto flussi 2007, l’associazione nazionale dei datori di lavoro domestico (Assindatcolf), il Ministero della
solidarietà sociale ed il ministero dell’interno hanno siglato un protocollo d’intesa per semplificare gli adempimenti relativi alle assunzioni.
Per assumere un lavoratore domestico, infatti, non sarà più necessario fare ore di coda presso gli uffici postali, perché entrerà in vigore la modalità
telematica.
“E’ in corso di emanazione il decreto flussi 2007 che prevede una specifica quota di ingresso per il settore domestico di 65 mila lavoratori extracomunitari – ha reso noto Assindatcolf – oltre
l’ulteriore quota di lavoratori extracomunitari provenienti da Paesi che hanno accordi di cooperazione in materia migratoria”.
“La trasmissione allo Sportello Unico della chiamata nominativa del lavoratore extracomunitario avverrà esclusivamente in via telematica – continua l’associazione – Le strutture
territoriali di Assindatcolf sono autorizzate, in forza di tale Protocollo, alla trasmissione informatizzata delle richieste di nulla osta al lavoro di tali lavoratori”.
“Si eviteranno così le lunghe code del passato presso gli uffici postali e verrà facilitata la vita di tutte quelle famiglie che necessitano di un aiuto per l’espletamento delle
attività domestiche e familiari”, conclude Assindatcolf.

Leggi Anche
Scrivi un commento