Concorso Mieli Cremonesi, gran finale

Centodiciannove mieli presentati in concorso e valutati dalla giuria di esperti, sette categorie prese in esame (tarassaco, acacia, melata, millefiori, tiglio, castagno e vari), un’ottantina di
partecipanti e numerosi spettatori venuti ad applaudirli, nel giorno del gran finale. Sono questi i numeri della terza edizione del ‘Concorso Mieli Cremonesi’, approdato oggi pomeriggio alla
cerimonia di premiazione, svoltasi dalle ore 14 in fiera, presso l’area eventi de ‘Il BonTà’, con la regia dell’Associazione Produttori Apistici di Cremona e la collaborazione di
Provincia e Camera di Commercio.

La gara tra gli apicoltori – tutta nel segno dell’abilità degli apicoltori e della qualità del miele prodotto – ha incoronato un ‘volto noto’: Sergio Zipoli, apicoltore di
Romanengo, già in vetta nella scorsa edizione, si è imposto come primo classificato nelle categorie “melata”, “castagno” e “vari”, nonché come vincitore assoluto della
gara. Le altre categorie hanno visto sul podio Apicoltura ApiCremona (“acacia”), Nicola Biazzi (“millefiori”), Irene Bini (“Tiglio”) e Rocco Gatti (“tarassaco”).

Numerosi i premi e gli attestati (sono stati premiati i primi sette apicoltori per ciascuna categoria), consegnati da Esterina Mariotti, presidente dell’Associazione Produttori Apistici, e da
Giorgio Toscani, assessore provinciale all’Agricoltura.
“Per gli apicoltori è stata un’annata particolarmente difficile, per vari motivi legati sia alla qualità del miele che alla situazione degli allevamenti. Ciò nonostante i
nostri apicoltori hanno saputo dimostrare la loro professionalità, riuscendo comunque a produrre miele di alta qualità” ha evidenziato la presidente Mariotti, che ha poi
illustrato un’apprezzata proposta legata all’edizione 2007 del concorso: “Coloro che hanno partecipato e si sono classificati nei primi tre posti potranno apporre sui vasetti di loro produzione
il ‘sigillo del concorso’, quale ulteriore prova della qualità del miele. Per i consumatori sarà, questa, una garanzia in più”

Il ‘concorso mieli’ rientra nelle attività realizzate nel corso dell’anno dall’Associazione Produttori Apistici della Provincia di Cremona, realtà nata nel 1984 che attualmente
conta 180 iscritti, suddivisi tra amatoriali e professionisti. L’associazione agisce sul territorio fornendo assistenza tecnica in campo, promuove incontri di aggiornamento con gli apicoltori
ed è fortemente impegnata nella lotta alla varroa, condotta senza utilizzare prodotti chimici (che debellano il parassita, ma permangono nel miele), bensì optando per il
trattamento con metodi biologici (timolo e acido ossalico), che assicurano un prodotto sano e di qualità.

Leggi Anche
Scrivi un commento