Al Consorzio del Parmigiano-Reggiano si esulta: Le azzurre del tennis vincono la Federation Cup

Al Consorzio del Parmigiano-Reggiano si esulta: Le azzurre del tennis vincono la Federation Cup

Reggio Emilia – Le azzurre del tennis concedono il bis: vincono per la seconda
volta consecutiva le Federation Cup (l’equivalente, in sostanza, della Coppa Davis per gli uomini), e al Consorzio del
Parmigiano-Reggiano si esulta
.

La squadra azzurra di Fed Cup – iniziata il 6-7 febbraio e conclusasi a San Diego – si presenta infatti sul campo con il nome di “Parmigiano-Reggiano Italian
team”
, ed è la prima volta che in 76 anni di storia il Consorzio del Parmigiano-Reggiano si presenta sulla scena dello sport internazionale non già come sponsor di grandi
eventi (dalle Olimpiadi di Pechino ai Giochi del Mediterraneo 2009, alle ultime edizioni del Giro d’Italia, alle Olimpiadi invernali di Vancouver 2010) bensì come vera e propria squadra,
scesa in campo a San Diego con l’onere e l’onore di difendere il titolo conquistato nel 2009 dopo aver battuto gli Usa in finale.

Dopo il secco 4-0 inflitto lo scorso anno alle statunitensi, le azzurre hanno di nuovo battuto gli Usa con il punteggio di 3-1.

“Le azzurre del “Parmigiano-Reggiano Italian team” – sottolinea il presidente del Consorzio, Giuseppe Alai, – ci hanno regalato un’impresa straordinaria, frutto di una grande preparazione e di
una tenacia che – sotto la guida di Corrado Barazzutti – ne ha fatto una squadra pressoché imbattibile: tre vittorie in Federation Cup negli ultimi cinque anni (2006, 2009 e 2010)
parlano chiaro, e per noi è motivo di grande soddisfazione aver esordito in questa grande partnership con una vittoria di tale prestigio”.

“Queste atlete di statura mondiale – prosegue Alai – sono per noi ambasciatrici di un prodotto inimitabile, indispensabile nella dieta di ogni sportivo e non di meno in quella di tutte le
persone che ricercano il benessere partendo proprio da una corretta e sana alimentazione: le loro prestazioni consentono di tenere alto il nome del nostro prodotto sui mercati internazionali,
sui quali sono in atto iniziative ed investimenti di portata senza precedenti nella storia del Consorzio, proprio perché è nell’export che abbiamo individuato una delle strade
primarie per garantire crescita e stabilità del reddito dei produttori”.

“L’aver dato il nome alla squadra azzurra di tennis femminile – aggiunge Alai – rappresenta un deciso salto di qualità della nostra presenza nel mondo dello sport, ed è evidente
che oggi siamo particolarmente orgogliosi dell’abbinamento (reso possibile grazie al lavoro svolto dal manager reggiano Giorgio Cimurri) tra due eccellenze: il formaggio più conosciuto
al mondo, prodotto di punta dell’agroalimentare italiano, e una squadra fortissima, all’interno della quale vi sono atlete che anche individualmente si collocano nelle prime posizioni della
graduatoria mondiale”.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento