Agricoltura: Sacconi apre alla bilateralità, la Uila concorda col Ministro

Agricoltura: Sacconi apre alla bilateralità, la Uila concorda col Ministro

Cervia – “L’intervento del ministro Sacconi al congresso della Flai-Cgil offre al sindacato agroalimentare un’opportunità straordinaria da cogliere al volo, sia sul versante della
lotta al lavoro nero che sul rilancio della bilateralità”. Lo ha detto il segretario generale della Uila-Uil, Stefano Mantegazza, intervenendo a Cervia ai lavori del quinto congresso
nazionale della Flai-Cgil.   

Nel suo intervento al congresso Flai – ricorda la Uila – il ministro del Welfare Maurizio Sacconi aveva delineato l’ipotesi di costruire, anche in agricoltura, un sistema di bilateralità
simile a quello esistente nel settore edile in grado di dare risposte su molte materie, tra le quali collocamento, certificazione e formazione. Sul tema del lavoro nero, inoltre, Sacconi ha
proposto di coordinare le attività di vigilanza fra pubblico, sindacati e organizzazioni dei datori di lavoro.   

“Già da tempo Fai, Flai e Uila si stanno confrontando, anche con le organizzazioni professionali agricole, sulla costruzione di un sistema di bilateralità per il settore – ha
aggiunto Mantegazza -. E’ quindi giunto il momento di rompere ogni indugio e di porre le basi per costruire un sistema, diffuso sul territorio, che punti a offrire servizi efficienti e di
qualità ai lavoratori e alle imprese, anche sul versante della certificazione dei contratti e della gestione della domanda e offerta di manodopera”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento