Agricoltura: mancano soldi, a rischio trattato internazionale

Roma, 31 Ottobre 2007 – “La biodiversità contribuisce alla vita del pianeta, per questo condividiamo l’allarme dell’Aiab e ci appelliamo al ministro De Castro affinché un
suo intervento possa sbloccare i 5 milioni di euro destinati al Piano d’azione nazionale per l’agricoltura biologica”.

Anche Legambiente dunque, per bocca del suo presidente nazionale Roberto Della Seta, denuncia una forte preoccupazione per la sorte del Trattato internazionale per la biodiversità
agricola in pericolo per la mancanza di stanziamenti da parte degli Stati.

“La maggior sfida che l’umanità deve affrontare a breve termine, – aggiunge Della Seta – è migliorare le condizioni di vita di circa 800 milioni di persone che attualmente non
possono sviluppare pienamente la loro vita a causa dell’impossibilità di accedere ad un’alimentazione adeguata. Per affrontare questa sfida non si potrà prescindere dallo
sviluppare sistemi agricoli produttivi che garantiscano i bisogni umani primari, e che sappiano utilizzare le risorse naturali in modo sostenibile. La riuscita di questa impresa – conclude il
presidente di Legambiente – dipenderà anche dall’utilizzo da parte dell’agricoltura di un’ampia gamma di specie biologiche”.

Leggi Anche
Scrivi un commento